Prostituta aggredisce gli agenti sulla statale 106, arrestata a Corigliano Rossano

CORIGLIANO ROSSANO Nel corso di un servizio di controllo sulla Ss 106, finalizzato anche al contrasto del fenomeno della prostituzione, gli agenti del Commissariato Corigliano-Rossano e del Reparto Prevenzione Crimine…

CORIGLIANO ROSSANO Nel corso di un servizio di controllo sulla Ss 106, finalizzato anche al contrasto del fenomeno della prostituzione, gli agenti del Commissariato Corigliano-Rossano e del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, hanno arrestato F. S. G. di 33 anni perché resasi responsabile dei reati di minaccia, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
Nel corso della giornata di venerdì, i poliziotti hanno individuato e controllato sulla SS 106 e nelle strade interconnesse, alcune donne straniere trovate in atteggiamento diretto all’attività di meretricio.
Sono stati controllati e identificati, a bordo delle proprie autovetture, anche i potenziali clienti: a tutti, comprese le presunte prostitute, sono stati elevati i verbali di sanzione amministrativa.
Anche a F. S. G., classe 1987, sono stati richiesti i documenti di riconoscimento. Alla richiesta, la donna ha risposto con atteggiamento facinoroso e minacce verbali che sono scaturite in un vera e propria aggressione fisica. Bloccata dagli agenti, la donna è stata condotta negli uffici del commissariato di Corigliano-Rossano dove, compiutamente identificata, è risultata avere numerosi precedenti penali e già destinataria di un provvedimento emesso dalla Prefettura di Cosenza, con il quale è disposto l’allontanamento del territorio nazionale.
Informata la pm Angela Continisio della Procura di Castrovillari, il magistrato ha disposto l’accompagnamento dell’arrestata nella Casa Circondariale di Castrovillari e ne ha fissato il giudizio per direttissima.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto