Coronavirus. Occhiuto: «A Cosenza destinati 150 mila euro, insufficienti»

Il sindaco di Cosenza commenta il decreto Conte: «Il Comune, come al solito, aveva già anticipato il provvedimento governativo»

COSENZA «Il Presidente Conte ha accolto la richiesta del presidente Anci Decaro, annunciando un provvedimento a favore dei Comuni con un finanziamento che permetterà di dare una prima risposta, da parte dei servizi sociali, alle famiglie in difficoltà». È quanto afferma il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, nel commentare il decreto annunciato dal presidente del Consigli dei ministri per il “soccorso alimentare”.
«L’obiettivo – prosegue Occhiuto – è quello di dare alle famiglie in difficoltà la possibilità di richiedere e ottenere generi alimentari e prodotti di prima necessità. È ancora troppo poco, ma è un primo passo importante. A Cosenza sarà per il momento destinata presumibilmente una somma di 150.000 euro che è totalmente insufficiente».
«Intanto – aggiunge – il Comune di Cosenza, come al solito, aveva già anticipato il provvedimento governativo attivandosi attraverso i servizi sociali e la rete di solidarietà per offrire pacchi spesa alle famiglie bisognose. È già attiva a Cosenza infatti la “Porta Sociale” al numero 0984-813733, disponibile per ora tutti i giorni da lunedì al venerdì ore 09-12 e giovedì anche pomeriggio dalle 15 alle 18. Da lunedì prossimo – conclude Occhiuto – saranno disponibili anche i numeri di cellulare h24 e un ulteriore servizio di supporto psicologico dedicato.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto