In fuga da un provvedimento di carcerazione, algerino fermato a Paola

Era in viaggio su di un treno proveniente da Sapri. Sprovvisto di documenti e di un valido titolo di viaggio gli agenti per identificarlo hanno dovuto ricorrere al sistema del foto-segnalamento

PAOLA Un cittadino di nazionalità algerina di 50 anni è stato arrestato dalla polizia ferroviaria di Paola, domenica 5 aprile,  nel corso dei controlli volti ad accertare la provenienza e le ragioni dei viaggiatori che si muovono verso la Calabria. L’uomo è stato in un primo momento controllato e poi sanzionato dagli agenti della Polfer perché, dopo essere sceso da un treno proveniente da Sapri, non aveva al seguito alcun documento di riconoscimento. Non solo, circa le ragioni del viaggio, non forniva alcuna dichiarazione motivo questo che impone subito il fermo a seguito delle  misure restrittive sugli spostamenti per fronteggiare l’emergenza covid-19. Per identificarlo gli agenti lo hanno sottoposto a foto-segnalamento e grazie alla banca dati  del sistema Afis (Automated Fingerprint Identification System) è stato possibile risalire alle generalità dell’uomo. Subito è emerso come fosse destinatario di un provvedimento restrittivo della misura di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip del Tribunale di Trento per furto aggravato, motivo per il quale, dopo le formalità di rito è stato associato alla casa circondariale di Paola.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto