Solidarietà del Comune di Rende alla giornalista minacciata. «Fatto grave»

Il sindaco Manna e la Giunta intervengono nel caso delle minacce alla corrispondente Rai per la Calabria «ribadendo di aver sempre stigmatizzato comportamenti di tale livello»

COSENZA «La telefonata basata su minacce ed espressioni altamente lesive della dignità della persona intercorsa tra il tecnico del Parco Acquatico Tonino Vivacqua e la giornalista Rai Erika Crispo costituisce, indubbiamente, un fatto di una gravità inaudita. Esprimiamo solidarietà nei confronti della giornalista e nel, contempo, censuriamo fortemente il contenuto nella predetta conversazione ribadendo di avere sempre stigmatizzato comportamenti di tale livello». Lo affermano in una nota il sindaco di Rende, Marcello Manna, e gli assessori comunali.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto