“Cavalli di ritorno”: 13 misure cautelari nel Cosentino

Operazione Gipsy Village dei carabinieri, disarticolato un gruppo criminale nel “Villaggio degli zingari” specializzato in attività estorsiva

COSENZA Dalle prime luci dell’alba, è in corso, a Cosenza, Montalto Uffugo (CS), Torano Castello (CS) e Barcellona Pozzo di Gotto (ME), una vasta operazione dei carabinieri del comando provinciale di Cosenza volta a disarticolare un gruppo criminale, operante nel “Villaggio degli zingari” di Cosenza, specializzato in attività estorsiva, in gergo detta “cavalli di ritorno”.
Oltre 120 carabinieri stanno dando esecuzione ad un’ordinanza dispositiva di misure cautelari (2 in carcere, 9 ai domiciliari, un obbligo di dimora e un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria), emessa dal gip presso il Tribunale di Cosenza, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 13 soggetti indagati, a vario titolo, per i reati in concorso di “ricettazione”, “furto” ed “estorsione”.
I DESTINATARI DELLA MISURA CAUTELARE Il gip Manuela Gallo ha disposto la custodia cautelare in carcere per Cosimo Passalacqua e Antonio Bevilacqua; gli arresti domiciliari per Fioravante Manzo, Francesco Mario, Pierpaolo Tormento, Elio Stancati, Armando Bevilacqua, Domenico Caputo, Massimo Bevilacqua, Francesco Bevilacqua e Francesco Berlingieri; l’obbligo di dimora nel comune di Montalto Uffugo per Domenico Marchese e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per Giuseppe Morcavallo.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto