A Castrovillari, Lo Polito pronto per il terzo ballottaggio. «Non c’è due senza tre»

Centrodestra contro centrosinistra la sfida è classica sotto il massiccio del Pollino. Lo Polito deve recuperare lo svantaggio da Lamensa. «Il dato aggregato ci premia»

CASTROVILLARI Sarà derby ma con i contorni da classico. Centrodestra e centrosinistra l’una di fronte all’altra. O meglio, Giancarlo Lamensa contro Domenico Lo Polito. Il primo sostenuto da sei liste tra cui quelle di partito riconducibili a Forza Italia, Fratelli d’Italia e Unione di Centro, il secondo invece con una rosa di quattro liste in cui spicca il Partito Democratico. Lamensa e Lo Polito hanno strapazzato gli avversari. Insieme raggiungono l’80,85% delle preferenze. Nulla hanno potuto contro di loro i civici candidati con Giuseppe Santagada fermi all’11,36%, ne i candidati con le due liste a sostegno del pentastellato Giuseppe Campanella, fermo a 874 voti. Solo 125 voti per Vittorina Bianchi.

IL BALLOTTAGGIO Fra due settimane gli abitanti della città sotto i le pendici del Pollino si ritroveranno dinnanzi solo i loro nomi. Lamensa parte da un bottino di 5500 voti ossia il 43,84 % mentre Mimmo Lo Polito, sindaco uscente, si ferma a 4630 preferenze equivalente al 36,85%. «Sarà ballottaggio per la terza volta. Sono pronto a questa ennesima prova e mi vien da dire non c’è due senza tre» ha dichiarato Lo Polito al termine delle operazioni di spoglio. «Il dato aggregato ci premia – ha proseguito -. Il centrodestra ha già fatto il pieno di voti per cui con fiducia condurremo il centrosinistra ancora una volta alla vittoria a Castrovillari». Nella coalizione di Lamensa tiene Forza Italia, primo partito da contraltare come nel più classico dei copioni della politica il Partito Democratico. Nella città dove i dem non hanno ricorso alle primarie di coalizione confermando il sindaco uscente non si registrano ammanchi di voti. (mi.pr)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto