Cetraro, muore un giovane soccorso agonizzante vicino ai binari della ferrovia

L’episodio è avvenuto nella notte, le condizioni sono apparse subito critiche

di Michele Presta

CETRARO Una storia di cui i contorni sono tutti da chiarire ma che per il momento assume una veste di tragicità inaudita. A perdere la vita è un giovane di 23 anni originario di Augusta ma che si trovava in villeggiatura a Belvedere Marittimo. È morto stamattina all’ospedale di Cetraro dopo una notte di agonia sul selciato ferroviario che attraversa la costa tirrenica cosentina. Verso mezzanotte a dare l’allarme é stato un uomo del posto che sentiva urla strazianti di dolore provenire proprio dall’area attraversata dai binari ferroviari. Sul posto é intervenuta un’ambulanza della Divina Misericordia ma prima di individuare l’uomo gli operatori hanno dovuto individuare con delle torce la sua posizione dall’alto, controllando proprio dall’abitazione da dove sono stati chiamati i soccorritori. Risalita la vallata, gli operatori hanno ritrovato il 23enne a terra, con un braccio tranciato e uno degli arti inferiori maciullato. È possibile quindi che sia stato colpito inavvertitamente da un treno in transito. In condizioni disperate ma ancora vivo, sul posto sono sopraggiunti in soccorso i Vigili del Fuoco oltre ad un’ambulanza medicalizzata e il personale delle forze dell’ordine. A nulla sono servite le prime cure poiché dopo una mezz’ora circa dall’arrivo in ospedale il giovane é deceduto. Sull’accaduto ci sono indagini in corso per capire come mai a quell’ora si trovasse sul selciato ferroviario e sul perché abbia seguito il tracciato della ferrovia partendo presumibilmente dalla stazione. Altri aspetti dovranno essere chiariti, come un accesso in pronto soccorso qualche ora prima che si verificasse il drammatico incidente. (m.presta@corrierecal.it)

 





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto