Corigliano Rossano, parte il progetto ecosostenibile di Confcommercio per le scuole

È stata avviata all’”Erodoto” l’iniziativa “Il nostro Futuro è #PlasticFree” dell’ente camerale. Algieri: «Vogliamo sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente»

CORIGLIANO ROSSANO «Il futuro del nostro pianeta passa dalle giovani generazioni. Questi i motivi che hanno spinto Confcommercio Cosenza a realizzare in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Erodoto da Thurio di Corigliano Calabro il progetto “Il nostro Futuro è #PlasticFree”». Lo comunica una nota di Confcommercio Cosenza.
«L’obiettivo dell’iniziativa – si legge nella nota – è quello di sensibilizzare gli studenti all’utilizzo consapevole della plastica riducendone l’impiego anche attraverso delle borracce in alluminio personalizzate che sono state donate loro da Confcommercio Cosenza. Nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto tenutasi nell’auditorium dell’istituto Erodoto erano presenti i rappresentanti della consulta degli studenti che hanno realizzato una serie di interventi sull’importanza dell’attenzione al plastic free, sintomo di come i ragazzi siano attenti e pronti a discutere su queste tematiche».
Soddisfatto per l’ottima riuscita dell’iniziativa il Presidente di Confcommercio Cosenza, Klaus Algieri che ha dichiarato: «Siamo stati la prima Confcommercio ad essere riconosciuti dal Ministero dell’Ambiente come organismo plastic free. Con l’iniziativa di oggi vogliamo sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente e alla tutela del nostro territorio e lo facciamo con un fatto concreto consegnando loro le borracce personalizzate».
«La scuola svolge una funzione fondamentale nella formazione ed educazione dei ragazzi – ha dichiarato la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Erodoto”, Susanna Capalbo – e può avere un ruolo centrale nel sensibilizzare le nuove generazioni sulla minaccia rappresentata dall’inquinamento da plastiche e sull’importanza di tutelare l’ambiente e l’ecosistema marino. Il nostro istituto ha avviato da tempo un progetto di eliminazione della plastica monouso e stiamo cercando di sensibilizzare anche i nostri stakeholder a farlo, come ad esempio chi fornisce il servizio di refezione».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto