Magorno: «Riaprire il punto nascite dell’ospedale di Cetraro»

Appello del senatore di Italia Viva per riattivare il servizio lungo il Tirreno cosentino: «Situazione inaccettabile»

CETRARO «Il punto nascite dell’ospedale Spoke Cetraro-Paola deve essere riaperto senza perdere altro tempo. È necessario, infatti, garantire, all’intera collettività, il diritto alla maternità presso il proprio territorio di appartenenza». Lo afferma, in una dichiarazione, il senatore di Italia Viva Ernesto Magorno. «È ormai passato un anno – aggiunge Magorno – dalla tragedia di Santina Adamo, giovane donna morta per dare alla luce un figlio. E se da un lato tutte le prescrizioni del Ministero sono state eseguite, dall’altro si riscontra un fatto gravissimo in relazione al progetto dell’Asp di Cosenza finalizzato all’accreditamento della struttura. Non solo i lavori non sono mai iniziati, ma ancora si sta discutendo su chi abbia la competenza ad autorizzare tali lavori, se sia l’Asp di Cosenza o il Commissario straordinario alla sanità».
«Una situazione inaccettabile – conclude il parlamentare – che lede il diritto di tante famiglie che sono costrette a rivolgersi a strutture distanti dal proprio territorio di appartenenza».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto