Aggredisce la convivente e la minaccia con il coltello nel Cosentino, arrestato

I carabinieri hanno fermato un 34enne ad Acquappesa. Le aggressioni andavano avanti da 12 anni e avvenivano anche alla presenza del figlio di 7 anni. Determinante la denuncia della vittima

ACQUAPPESA I carabinieri, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Paola, hanno arrestato un 34enne di Acquappesa con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali continuate ai danni della compagna. Violenze avvenute anche alla presenza del figlio minorenne della coppia.
A spingere la donna a denunciare il compagno è stata l’aggressione subita il 28 luglio scorso, iniziata sul lungomare di Acquappesa per futili motivi.
Al rientro a casa, la donna è stata minacciata con un coltello da cucina e aggredita. I carabinieri, giunti nell’abitazione dei genitori della vittima, dove la donna si era rifugiata con il figlio di 7 anni, si sono trovati di fronte ad una situazione di violenze ormai risalenti nel tempo. La donna, visitata dai medici dell’Ospedale di Paola, ha ricevuto una prognosi di 7 giorni per politraumi. Le indagini successive hanno portato alla luce un quadro di maltrattamenti in famiglia che andava avanti dal 2008.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto