Comunali, a Isola Capo Rizzuto è corsa a tre – LE LISTE

Nella cittadina crotonese si torna al voto dopo scioglimento per mafia. Due le liste civiche e una Pd ma senza simbolo. Lo “zampino” di Oliverio, che fa scendere in campo il “fedelissimo” Devona: un guanto di sfida ai democrat?

di Gaetano Megna
ISOLA CAPO RIZZUTO Sono tre i candidati a sindaco a Isola Capo Rizzuto. Nella tarda serata è arrivato il via libera della commissione elettorale circondariale, che ha esaminato le proposte. L’esame delle carte è stato lungo e complesso. Sono state riscontrate anche delle irregolarità, che evidentemente erano risolvibili e sono state messe a posto. La lista che appoggia la candidatura a sindaco di Maurizio Piscitelli non rispettava la percentuale della presenza di genere (c’erano meno donne) e la questione è stata risolta depennando il 16 candidato della lista, Vincenzo loprete. C’era qualche anomalia nelle firme di presentazione della candidata a sindaco Maria Grazia Vittemberga e anche questa questione è stata superata, perché le firme di presentazione, eliminando quelle non valide, erano comunque di più di quanto richiesto. Vittemberga è l’unica ad avere presentato due liste di appoggio, anche se la seconda lista è composta da soli undici candidati rispetto ai 16 possibili. In questa seconda lista di Vittemberga si candidano soggetti che nulla hanno a che fare con Isola Capo Rizzuto. Tra gli altri, all’undicesimo ed ultimo posto, c’è Giancarlo Devona segretario particolare del governatore della Calabria, Mario Oliverio. Devona non è di Isola Capo Rizzuto e la sua presenza, all’undicesimo posto della lista, ha un chiaro significato politico. Vittemberga fa parte della segretaria provinciale del Pd e la sua candidatura è stata ufficialmente presentata come frutto di un accordo tra il Pd provinciale e i DemoKratici di Flora ed Enzo Sculco. Il commissario regionale del Pd, Stefano Graziano, non le ha, però, concesso il simbolo del partito. Si è trattato anche di una scelta per mandare un segnale ad Oliverio. Anche la candidatura di Devona si legge come un chiaro segnale che Oliverio ha inteso mandare. La lista in cui Devona si candida porta il nome di “Isola in rete” e fa riferimento alla consigliera regionale Flora Sculco di “Calabria in rete”. Sembra proprio che le elezioni di Isola Capo Rizzuto, che si terranno il prossimo 10 novembre, siano state scelte come campo di battaglia per il primo scontro tra Oliverio e il Pd. Suo ex partito?

 

Liberi di Ricominciare – Candidato sindaco Maria Grazia Vittimberga
Carlo Cassano
Gaspare Cavaliere
Maria Greca Fauci
Andrea Liò
Maria Pangallo
Carmine Scerbo
Gemma Alessandra Stillitano
Pierluigi Riillo
Santo Pullano
Giuseppina Pullano
Martina Mercurio
Santino Danilo Iuliano
Massimo Laface
Maria Greca Loprete
Manuel Bruno
Carmine Esposito

Isola Capo Rizzuto #InRete – candidato sindaco Maria Grazia Vittimberga
Giuseppe Albi
Clarissa Cambareri
Antonella Girasole
Valentina Mungo
Gaetano Poerio
Maria Poerio
Maria Antonietta Riillo
Luigi Rizzo
Roberto Rocca
Rosaria Tallarico
Giancarlo Devona

SiAmo Futuro – candidato sindaco Maurizio Piscitelli

Annunziata Astorino
Raffaele Asteriti
Antonio Russo
Antonio Maiolo
Antonio Maida
Antonio Mancuso
Teresa Ranieri
Giovanni Iannone
Stefano Scerbo
Mattia Nicastro
Silva Lepori
Gessica Nicastro
Luigi Vallone
Maurizio Giuseppe Iuliano
Francesco Pullano

L’Isola che vorrei – candidato sindaco Raffaele Gareri

Cecilia Aloisio
Laura Bianco
Domenico Bruno
Valeria Bruno
Giuseppe Caterina
Antonio Curcio
Giuseppina Iannone
Carmen Mungo
Pietro Nicoscia
Laura Poerio
Luigi Raso
Massimiliano Riillo
Lucrezia Sanzi
Tiziana Sestito
Elio Scino
Gregorio Stagliano







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto