Bullismo, minore aggredito allo “Scida”: aveva indosso la maglia dell’Inter

Il ragazzo ha sporto denuncia alla fine della partita e la Digos sembra essere già alla ricerca dei responsabili. Atto stigmatizzato dalla società mentre la Curva Sud si dissocia

CROTONE Atti di bullismo prima della gara fra Crotone e Venezia. Un’aggressione ad un minorenne si sarebbe consumata intorno alle 14 di oggi all’”Ezio Scida”. Il ragazzo sarebbe stato aggredito e colpito ad un occhio per avere indosso una maglia dell’Inter e, dunque, per la sola “imprudenza” di vestire i colori un’altra squadra, pur essendo di Crotone e certamente tifoso del Crotone. Sul caso sta indagando la Digos che sembra essere già alla ricerca dei responsabili grazie al servizio di videosorveglianza dello stadio. E proprio alla Digos il ragazzo ha sporto denuncia, recandosi in Questura dopo la partita.
Atti deprecabili, soprattutto perché perpetrati contro un minore, stigmatizzati anche dalla società del Crotone Calcio che sul proprio profilo Facebook ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Appreso dello spiacevole episodio, verificatosi quest’oggi sugli spalti, stiamo già collaborando con le forze dell’ordine per individuare i responsabili di questo gesto di grande inciviltà. Inoltre il Presidente Gianni Vrenna e il Direttore Generale Raffaele Vrenna avrebbero piacere di invitare il ragazzo ad assistere al loro fianco al prossimo match do campionato Crotone-Perugia, non prima di avergli regalato un prepartita “speciale”…»
Sull’episodio anche la tifoseria organizzata ha espresso la propria posizione sempre su Facebook.
«La Curva Sud Crotone si dissocia per il fatto avvenuto in curva quest’oggi. Non fa parte della nostra mentalità fare simili azioni, pertanto, abbiamo già provveduto a contattare il ragazzo per omaggiarlo del nostro materiale. La Curva Sud Crotone – recita ancora la nota pubblicata sul social network – ci tiene a precisare inoltre, che ogni evento che si verifichi in curva non può essere attribuito al tifo organizzato, pertanto, ripetiamo il nostro invito a portare in curva i nostri colori».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto