Fabbricato abusivo in costruzione sequestrato nel Crotonese

La proprietaria, una 64enne residente a Strongoli, è stata denunciata per violazioni alla normativa edilizia e ambientale

CROTONE I carabinieri forestali hanno scoperto, nei giorni scorsi, un’altra costruzione abusiva a Strongoli Marina, nel Crotonese. L’opera, ancora non ultimata, è stata posta sotto sequestro. La proprietaria è stata denunciata. I militari della stazione di Cirò hanno notato il fabbricato di recente costruzione e non ancora ultimato nella località Santa Focà, un agglomerato di case sparse in un’area agricola priva di opere di urbanizzazione, all’interno della ZPS (zona di protezione speciale) Marchesato e fiume Neto della rete Natura 2000. Gli accertamenti avviati nell’ufficio tecnico comunale hanno fatto emergere che il manufatto era del tutto privo di titoli abilitativi legittimanti l’edificazione. È stato così posto sotto sequestro per bloccarne il proseguimento della condotta illegale. La titolare dell’area, una 64enne nata e residente a Strongoli, è stata denunciata per violazioni alla normativa edilizia e ambientale ed è stata incaricata della custodia giudiziaria del bene.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto