Emergenza furti a Cerenzia, il sindaco al Prefetto: «Siamo rimasti soli»

Il primo cittadino del centro crotonese, Tombesi, ha scritto una missiva: «In città è in servizio un solo vigile urbano»

CERENZIA Il sindaco di Cerenzia, Giovanni Frontera ha scritto al prefetto di Crotone Tiziana Tombesi per chiedere la presenza di forze dell’ordine nel paese, dove da alcune settimane, sostiene, si registra un incremento di furti nelle abitazioni nelle ore diurne. «Un problema di vitale importanza per la comunità che rappresento – scrive Frontera – che sta mettendo a rischio l’incolumità della cittadinanza oltre che creare nella popolazione paura e panico diffuso».
Nella lettera, il sindaco del piccolo comune della presila crotonese fa presente al Prefetto che «il Comune di Cerenzia ha un solo vigile, insufficiente a garantire un’adeguata vigilanza per tutto l’arco della giornata». Per questo Frontera chiede al prefetto di «voler accogliere questa mia preoccupata istanza al fine di garantire una presenza giornaliera in paese, quantomeno nelle ore diurne, delle forze dell’ordine per garantire tranquillità ad una popolazione tanto provata da questa situazione».
Il sindaco informa il Prefetto che «nella prossima settimana questo Comune con grandi sacrifici economici, installerà nei punti nevralgici del paese un sistema di videosorveglianza in aggiunta a quelle già presenti nelle strutture comunali».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto