Paura a Rocca di Neto. «Rapine e furti, intervengano le autorità»

Diversi gli episodi registrati nell’ultimo mese. Una consigliera d’opposizione scrive al prefetto e alla Procura. Il sindaco: «I controlli saranno aumentati». Si aspettano i fondi per la realizzazione del sistema di videosorveglianza

di Gaetano Megna
ROCCA DI NETO Rocca di Neto nella morsa della criminalità. Da circa un mese nel Comune del Crotonese si stanno verificando una serie di furti con scasso e rapine. L’ultimo episodio si è consumato intorno alle 20 dello scorso 28 dicembre: ignoti sono entrati nell’abitazione di un cittadino, lo hanno immobilizzato e lo hanno minacciato con un cacciavite. L’abitazione presa d’assalto è ubicata in pieno centro abitato. Sulla vicenda è intervenuta la consigliera comunale di opposizione Elisa Barretta, che ha inviato una lettera aperta al prefetto, alla Procura della Repubblica, alle forze dell’ordine e a tutte le istituzioni, con la quale ha inteso denunciare «lo stato di sofferenza psicologica in cui versano, negli ultimi mesi», gli abitanti di Rocca di Neto, «causa il dilagare sempre più frequente di veri e propri assalti, furti saccheggiamenti, nonché rapine».
Il clima che si sta vivendo nel paese è di terrore, soprattutto per l’ultimo episodio che ha visto agire in maniera spregiudicata i ladri. La consigliera comunale ha, quindi, chiesto «un intervento urgente e imminente da parte delle autorità preposte, perché vengano attuate ulteriori e straordinarie misure di sicurezza». Anche il sindaco di Rocca di Neto, Tommaso Blandino, è intervenuto per chiarire che «si sta interfacciando continuamente con i militari della stazione dei carabinieri che operano a Rocca di Neto». Si sta monitorando la situazione e «dopo l’ultimo incontro avuto ieri – ha sottolineato Blandino – ho avuto la rassicurazione che saranno aumentati i controlli del territorio per garantire maggiore sicurezza ai cittadini».
Blandino ha anche ricordato che il Comune di Rocca di Neto ha partecipato ad un bando regionale per ottenere un finanziamento di circa 140mila euro per la realizzazione di un sistema di videosorveglianza. Il Comune di Rocca di Neto è stato inserito tra gli idonei e si aspetta il finanziamento per iniziare i lavori. (redazione@corrierecal.it)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto