Crotone, avviato il monitoraggio del Radon in città

Operazione congiunta del personale dell’Azienda sanitaria provinciale e dell’Arpacal: «Gli esiti dell’indagine confluiranno nella banca dati dell’Agenzia»

CROTONE «Il Servizio di prevenzione, igiene e sicurezza negli ambienti di lavoro (Spisal) dell’Azienda sanitaria di Crotone, diretto dalla dottoressa Rosa Bilotta, ha dato il via questa mattina al posizionamento dei dosimetri per la misurazione della presenza di gas radon in edifici pubblici della provincia crotonese». Lo comunica l’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Calabria. «La campagna dell’Asp (finanziata con appositi fondi della Regione Calabria dedicati alle aziende sanitarie) – è detto nella nota – è affiancata dal Laboratorio “E. Majoarana” del dipartimento provinciale di Catanzaro dell’Arpacal che, oltre ad una formazione mirata per gli ispettori sulle metodiche da usare per il posizionamento dei dosimetri, curerà anche la fase analitica in laboratorio restituendo, appunto, all’Asp di Crotone i rapporti di prova. I dati acquisiti, inoltre, confluiranno nella banca dati che l’Arpacal sta implementando su scala regionale per restituire un quadro dettagliato della presenza di questo gas radioattivo naturale sul territorio regionale».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto