Crotone, le liste del M5S sono due. Si acuisce lo scontro interno

“Caricata” sulla piattaforma Rousseau anche la formazione che sostiene la candidatura di Rossella Parise. Crotone 5Stelle: «Rispettati tutti gli step»

di Gaetano Megna
CROTONE
Si acuisce lo scontro nel Movimento Cinquestelle per la candidatura a sindaco di Crotone. Anche la seconda lista, quella che propone la candidatura a sindaco dell’ex dirigente della Polizia Rossella Parise è stata ammessa alla competizione interna e “regolarmente caricata” sulla piattaforma Rousseau. Lo rende noto “Crotone 5 Stelle”, che ha proposto la candidatura di Parise, alternativa a quella dell’ex consigliere comunale Andrea Correggia. 
Alla notizia della presentazione di una nuova lista capeggiata da Rossella Parise c’era stato l’intervento ufficiale del facilitatore calabrese delle relazioni interne di M5S, Riccardo Tucci, che aveva sonoramente bocciato la proposta. «C’è un’unica lista del Movimento 5 Stelle e fa capo al candidato a sindaco Andrea Correggia», aveva scritto Tucci in una nota stampa. «La formazione candidata da tempo – aveva aggiunto Tucci – non avrà doppioni né contraffazioni». 
«Nel Movimento 5 Stelle non esistono correnti e chiunque non si rispecchi nell’unica lista certificata si pone fuori dai giochi», aveva tuonato il facilitatore. Oggi la replica di “Crotone 5 Stelle”, che riprende un post pubblicato sulla pagina facebook di Tucci. «Ci chiediamo – scrivono “Crotone 5 Stelle” – cosa abbia voluto dire il facilitatore interno regionale delle relazioni interne per la Calabria, Tucci, con espressioni come “contraffazioni” e “goffi tentativi orditi per presentare una lista M5S”». Senza tanti giri di parole le accuse «vengono respinte al mittente». A parere di “Crotone 5 Stelle”, quindi, se c’è qualcuno che ha prodotto “contraffazioni” o “orditi goffi tentativi” è proprio Tucci. Questo il senso di «respingiamo al mittente». La proposta di candidatura di Parise e della lista che la sostiene, quindi, c’è in quanto, lo scorso 30 aprile lo staff tecnico di Rousseau ha confermato che «la lista risultava regolarmente caricata nel sistema e sarebbe stata considerata». 
«Nel candidare il nostro progetto politico – si legge nella nota di “Crotone 5 Stelle” – abbiamo scrupolosamente rispettato tutti gli step, la documentazione e la tempistica prevista da un regolamento chiaro». Secondo i rappresentanti della lista che propone la candidatura di Parise, Tucci «sin dall’inizio, era stato messo al corrente della formazione di due liste concorrenti, che aspiravano a ottenere la certificazione; liste espressioni di due gruppi con visioni politiche diametralmente opposte». Esistono, quindi, due correnti di pensiero che confliggono sugli obiettivi da raggiungere. Si capisce che è in atto uno scontro interno che va al di là della scelta del candidato a sindaco di Crotone. Il palcoscenico è Crotone, ma i duellanti vanno al di là delle terre pitagoriche. Proprio perché è in atto questo braccio di ferro non si comprende appieno la posizione asettica assunta dalle parlamentari crotonesi Margherita Corrado e Elisabetta Barbuto. Non commentano e non si schierano, eppure in alcuni ambienti crotonesi pentastellati si dice che gradirebbero la candidatura della Parise. (redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto