Incassavano senza diritto buoni spesa per Covid, 20 denunce nel Crotonese

Alcuni percepivano il reddito cittadinanza, senza dichiararlo. Accertamenti dei carabinieri a Scandale e Roccabernarda

CROTONE Incassavano i buoni spesa rilasciati per l’emergenza covid senza averne diritto. È quanto è emerso da un’indagine dei carabinieri di Crotone, che hanno denunciato venti persone all’autorità giudiziaria.
Un primo gruppo di denunciati, composto da 14 persone, residenti a Scandale, che al fine di ottenere i buoni spesa, asserivano falsamente di non percepire il reddito di cittadinanza, inducendo in errore il Comune.
Gli altri sei denunciati per lo stesso motivo sono di Roccabernarda. Secondo l’accusa, al fine di ottenere i buoni spesa, erogati in conseguenza dell’emergenza epidemiologica in atto, dichiaravano attestazioni false al Comune di Roccabernarda.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto