Migranti, bimbo di 6 anni riabbraccia la gemella e la mamma al Cara di Crotone dopo 5 mesi – VIDEO

Ha attraversato da solo il Mar Mediterraneo, è stato accudito dalla Croce Rossa Italiana durante la quarantena a bordo della nave prima di potersi ritrovare al Cara di Crotone con la madre e la sorellina

CROTONE Un abbraccio grande quanto il Mar Mediterraneo che li ha tenuti lontani per 5 mesi. Lui ha sei anni e viene dalla Costa d’Avorio, ha attraversato il Mediterraneo da solo, senza i genitori e senza un parente. Per due settimane gli operatori della Croce Rossa Italiana si sono occupati del piccolo, durante la quarantena sulla nave Moby Zaza e finalmente il piccolo ha potuto riabbracciare la mamma e la sorellina.
«Il dramma della fuga e la gioia dell’incontro: due gemelli si sono riabbracciati, dopo 5 mesi, al Cara di Crotone. In questo abbraccio struggente tra la mamma, la sorellina e il fratellino di 6 anni, dopo 5 mesi di separazione, è racchiusa tutta la storia delle migrazioni». Così la deputata del Pd Enza Bruno Bossio, ha commentato il video dell’abbraccio della donna coi due gemellini. «Storie di madri – prosegue l’esponente Dem – costrette ad abbandonare i propri bambini, di mogli che vedono i propri compagni morire nei lager libici, di famiglie smembrate, di affetti dilaniati, di giovani vite già provate dalle intemperie dell’esistenza solo per essere nate in luoghi in guerra e morsi dalla povertà».
Il piccolo è sbarcato a Porto Empedocle con la nave Ocean Viking e dopo la quarantena, nel pomeriggio, all’arrivo dei bus di migranti al Cara di Isola Capo Rizzuto, l’abbraccio infinto. «C’è il rovescio delle storie – conclude Enza Bruno Bossio – ma c’è anche il dritto e questo abbraccio ce lo racconta: grazie al lavoro delle Ong e a una catena di solidarietà che ha visto uniti operatori umanitari, Croce Rossa e una giovane donna che ha accudito il bimbo fino al ricongiungimento, questa storia ha avuto un lieto fine».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto