Crotone, incendio distrugge vasta area di Capocolonna

Le fiamme si sarebbero sviluppate da un rogo appiccato ad alcuni cassonetti dell’immondizia. Da alcuni giorni il fenomeno sta interessando diverse aree della città per l’emergenza rifiuti

CROTONE Un vastissimo incendio di probabile matrice dolosa sta interessando, da oggi pomeriggio, la zona di Capocolonna. Il fuoco sta lambendo anche l’area archeologica e alcune abitazioni. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco della città pitagorica, che stanno tentando di evitare che le fiamme arrivino anche ai campi coltivati e alle abitazione. Secondo quanto è stato possibile apprendere le fiamme sono partite da alcuni cassonetti della spazzatura. In tutta la città pitagorica ignoti stanno dando alle fiamme i cassonetti di spazzatura. La “monnezza” non viene raccolta da alcuni giorni, perché non c’era la discarica per conferirla e ora viene data anche alle fiamme.
I tunnel dell’impianto di lavorazione di Ponticelli è stracolmo, così come sono pieni i mezzi dell’Akrea che vengono utilizzati per la raccolta dei rifiuti cittadini. La soluzione dovrebbe arrivare dall’autorizzazione del presidente della giunta regionale della Calabria, Jole Santelli, di ampliare la discarica privata di Columbra, dove l’assestamento dovuto al peso e al percolato che viene raccolto ha reso disponibile uno spazio per conferire 10mila tonnellate.
Di questi 10mila tonnellate 7.200 sono riservati ai comuni della provincia di Crotone, 2.000 tonnellate a quella di Reggio Calabria e 800 a quella della provincia di Vibo Valentia. La soluzione, per fare rientrare l’attuale situazione di emergenza, è stata trovata ancora una volta con l’ampliamento di Columbra e c’è chi ha deciso di usare anche il fuoco ignorando che la combustione dei rifiuti produce diossina, un veleno altamente cancerogeno. (gae.meg.)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto