In Calabria 150mila potenziali nefropatici

I dati emersi nel congresso della Sin a Cosenza: 1.500 pazienti in emodialisi e 700 trapiantati

CATANZARO In Calabria ci sono 150mila potenziali nefropatici a fronte di 1.500 pazienti in emodialisi e 700 trapiantati. Sono questi alcuni dati, relativi all’utenza nefrologica delle Aziende sanitarie regionali, resi noti dalla Società italiana di nefrologia (Sin) alla vigilia del proprio congresso regionale in programma il 6 e 7 aprile a Cosenza. «L’assise, è detto in un comunicato, si occuperà delle problematiche cliniche, gestionali e assistenziali del paziente calabrese affetto da patologia renale, in emodialisi o in attesa di trapianto di rene. Tali tematiche negli ultimi anni, infatti, sono oggetto del dibattito politico ed in Calabria, assumono maggiore impatto a causa delle particolari difficoltà in cui verte da troppi anni la sanità». «La Sin – spiega il segretario regionale, Mariadelina Simeoni – è costantemente impegnata, oltre che nello sviluppo scientifico, anche nel dialogo con le istituzioni. Un importante obiettivo raggiunto è stato l’inserimento della malattia renale cronica nei Lea».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto