Trovati morti in casa a Bova Marina, si tratta di omicidio-suicidio

Erano in Italia da alcuni anni Kumar Pardeet, di 27 anni, e Kaur Baljeet (32), entrambi di origine indiana. I cadaveri sono stati rinvenuti dal marito della donna al suo rientro a casa. Lui impugnava ancora la pistola. Unica spiegazione per quanto accaduto una relazione extraconiugale finita in tragedia

BOVA MARINA Una relazione extraconiugale culminata in tragedia. É questa, secondo i carabinieri, la chiave di spiegazione di quanto é accaduto a Bova Marina, centro della zona jonica reggina. In una casa sono stati trovati i cadaveri di un uomo e di una donna di nazionalità indiana, Kumar Pardeet, di 27 anni e Kaur Baljeet, di 32, celibe lui, sposata lei. I corpi sono stati trovati nell’abitazione di Bova Marina, nel Reggino, in cui la donna viveva col marito ed i figli. I cadaveri erano uno accanto all’altro. Che si tratti di omicidio-suicidio è secondo gli inquirenti dimostrato dal fatto che Kumar Pardeet impugnava ancora la pistola che avrebbe utilizzato per uccidere la donna con un colpo alla testa. Il giovane si sarebbe poi suicidato sparandosi alla tempia. L’arma, secondo i primi accertamenti, è risultata illegalmente detenuta. A trovare i cadaveri é stato il marito della donna, al suo rientro a casa. Anche se le indagini sono tuttora aperte a qualsiasi ipotesi, l’ispezione dei luoghi e gli accertamenti eseguiti lasciano pochi dubbi sulla ricostruzione dei fatti avanzata nell’immediatezza dai carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo, che stanno conducendo le indagini. Tra Kumar Pardeet e Kaur Baljeet ci sarebbe stata una relazione nell’ambito della quale sarebbero maturati fatti e circostanze che hanno indotto l’uomo ad uccidere la donna e poi a togliersi la vita. La vicenda ha suscitato scalpore ed emozione nella nutrita comunità indiana che vive nella fascia jonica della provincia di Reggio Calabria. Persone dedite a vari lavori, che mai hanno provocato problemi di ordine pubblico. Reggio Calabria e la sua provincia, tra l’altro, hanno una tradizione di immigrazione antica. Filippini, in origine, ma anche indiani e nordafricani, si sono sempre ben inseriti nel contesto sociale reggino. Ed hanno vissuto pacificamente la loro vita di comunità in un territorio sicuramente difficile sul piano economico ma che accoglie in modo positivo lo straniero e sa valorizzarne le capacità. Ma anche nella comunità indiana, evidentemente, possono nascere storie d’amore difficili che possono provocare traumi e scatenare passioni incontrollate. E quella tra Kumar Pardeet e Kaur Baljeet era destinata a diventare, col suo tragico epilogo, una di queste.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto