Livelli essenziali di assistenza sanitaria, la Calabria è ultima in Italia

Il Ministero della salute rende noti i risultati contenuti nella griglia dei Lea. Il Piemonte è la regione più virtuosa. La Calabria ottiene un risultato peggiore rispetto all’anno precedente

ROMA La Calabria è ultima nei livelli essenziali di assistenza sanitaria, con un punteggio inferiore rispetto a quello dell’anno precedente. I risultati sono forniti dal Ministero della salute che pubblica la griglia dei Lea del 2017 e per la prima volta vengono forniti anche i punteggi delle regioni a statuto speciale. Sono 16 in tutto le regioni che non ottengono una valutazione positiva mentre il Piemonte guida le otto regioni che ottengono un punteggio superiore a 200 che sono: Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lombardia Umbria, Abruzzo e Marche. Altre otto si collocano tra 200 e 160 punti, il livello minimo accettabile: Liguria, Friuli Venezia Giulia, Basilicata, Provincia Autonoma di Trento, Lazio, Puglia, Molise e Sicilia. Mentre per cinque Regioni il punteggio è inferiore a 160 e si rilevano diverse criticità nell’area della prevenzione e dell’assistenza a anziani e disabili: Campania, Valle d’Aosta, Sardegna, la Provincia Autonoma di Bolzano e Calabria.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto