Ecco “SelliOn Motion Village”, primo progetto di ospitalità diffusa per artisti

Dal 24 al 28 aprile nel suggestivo borgo della Presila catanzarese cinque giornate di performance, workshop ed eventi culturali. Il sindaco Zicchinella: «Perfetto mix tra tradizione e innovazione»

SELLIA (CATANZARO) Dal 24 al 28 aprile il Comune di Sellia, suggestivo borgo nella Presila Catanzarese, inaugura il primo progetto in Calabria che unisce le arti visive all’ospitalità degli appartamenti diffusi, volto innovativo del soggiorno turistico: “SelliOn Motion Village”. Cinque intense giornate di performance, workshop e attività nei punti nevralgici della vita locale del borgo in cui, ispirate dalle pietrose viuzze del centro, dalla buona cucina, dai racconti e dagli incontri, le performance multimediali sono pensate per connettere gli artisti al tessuto sociale, in un ritrovato senso di condivisione di bellezze e risorse. Il progetto ha come capofila il Comune di Sellia guidato dal sindaco e consigliere provinciale, Davide Zicchinella: ideato e diretto da Giorgia Boccuzzi ed Emi Bianchi dell’associazione “Confine Incerto”, è risultato tra i vincitori dell’avviso pubblico regionale per la selezione e il finanziamento di interventi per la valorizzazione del sistema dei Beni culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria annualità 2018. Il progetto, finanziato dalla Regione Calabria, è stato presentato questa mattina nella Sala Giunta della Provincia di Catanzaro, da Zicchinella, Boccuzzi, Salvatore Bullotta, responsabile amministrativo dell’assessorato regionale alla Cultura, e Laura Trapasso, copy e social media, moderati dal giornalista Bruno Mirante. Ad illustrare i particolari del progetto la project management, e direttore artistico, Giorgia Boccuzzi. Si parte dal titolo del progetto che “gioca” sul nome di Sellia – sorta sul monte Sellion – e la proposizione inglese “on” nel suo significato proprio di circuito attivo, e si arriva all’intenzione di fare di Sellia una vera e propria fucina creativa per cinque giorni. Lorenzo Chiricò, Paola Loprete, Claudia Olivadese e Vincenzo Lazzaro, Laura Stancanelli, Ehab Halabi Abo Kher, Stefano Orsetti e Simonluca Spadanuda sono gli artisti che risiederanno nel borgo allo scopo di realizzare interventi di carattere permanente. Come ha anche ben approfondito Laura Trapasso, ospite d’onore, che proporrà un workshop dedicato all’illustrazione aperto alla partecipazione della cittadinanza, sarà Lucio Parrillo, uno dei maggiori illustratori/pittori italiani riconosciuti all’estero: la sua arte spazia dall’illustrazione per l’editoria ai comics, dalla pittura pop-surrealista fino all’arte Sacra. Affinché il legame tra opera d’arte e bene archeologico e culturale sia attinente alla storia del borgo, gli artisti saranno seguiti dall’archeologo Lorenzo Chiricò (presidente Aps Asperitas) mentre Linda Verre, storica dell’arte, sarà la curatrice dell’intero processo di creazione affinché la messa in relazione tra opera artistica ed opera pubblica sia armoniosamente e coerentemente valorizzata. Il 25 aprile, grazie alla collaborazione con l’associazione “Route 106”, un trekking urbano condurrà i visitatori attraverso le bellezze naturali, museali e archeologiche del borgo dove incontreranno gli artisti nel pieno delle loro attività in un percorso che si concluderà all’interno del “Parco Avventure in Borgo” di Sellia. Negli ultimi anni l’amministrazione comunale di Sellia, anche per rispondere alla necessità di ripopolamento, ha fortemente contribuito a un recupero storico-identitario quale stimolo di crescita sia in termini culturali che economici: così sono stati restaurati e inaugurati quattro complessi museali come il Museba (Museo dei Bambini), l’Ecomuseo, il Museo del Fumetto e il Museo della Scienza. E’ all’interno e all’esterno dei musei, oltre che negli edifici storici, che gli artisti del SelliOn Motion Village realizzeranno le loro performance al fine di costruire itinerari culturali per contribuire ad una migliore fruibilità delle risorse del territorio. Del resto, secondo Bullotta, «l’intento era finanziare progetti e attività che qualificassero i contenitori culturali e avvicinassero i cittadini, a prendere coscienza del patrimonio materiale e immateriale e quindi del valore di quel territorio. E Sellia in questo è stata esemplare». Il sindaco Zicchinella si è detto «orgoglioso del fatto che la Regione Calabria ha ritenuto questo evento meritevole di finanziamento. Ci siamo fatti forti di questa nostra capacità di fare cultura e di riempire i nostri contenitori partendo dalle nostre radici ma guardando al futuro, contrastando isolamento e spopolamento con la cultura». Informazioni utili e programma completo su www.sellionmotionvillage.com.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto