Fismu, Picarelli eletto segretario

Nel corso del congresso regionale sono stati rinnovati i vertici della Federazione italiana sindacale dei medici uniti. Catalano nominato presidente, Chiodo tesoriere e Mercuri vicesegretario

CATANZARO «Un congresso partecipato, vero, con molto medici calabresi, con un tema importante e di grande attualità: il regionalismo differenziato». Lo comunica, in una nota, la sezione regionale della Federazione italiana sindacale dei medici uniti (Fismu) che ha celebrato a Catanzaro il suo congresso regionale. Ma nel corso del dibattito si è parlato anche di tutela della sanità pubblica, di lotta al precariato, di giovani medici, accesso e formazione, il movimento dei camici grigi, il rinnovo di contratto e convenzioni, il passaggio a dipendenza dei medici del 118. «Analisi, criticità e proposte – si legge nel comunicato – illustrate in apertura dei lavori dal segretario generale nazionale Fismu, Franco Esposito. Tra gli intervenuti Antonio Belcastro, direttore generale dipartimento Salute, l’assessore regionale al Lavoro Angela Robbe, il deputato regionale Baldo Esposito e i presidenti degli ordini di Catanzaro Vincenzo Ciconte e di Cosenza Eugenio Corcioni, il tesoriere del Coa sempre di Catanzaro, Lino Puzzonia, quindi il deputato Antonio Visconti e il dirigente regionale Rubens Curia, il sindacalista Gianluigi Scaffidi».
«Una ampia discussione sul servizio sanitario regionale – conclude la nota – e sul regionalismo differenziato con interventi di grande spessore dei relatori. A fine lavori il rinnovo dei vertici: è stato eletto segretario regionale Claudio Picarelli , presidente Domenico Catalano, tesoriere Carlo Chiodo, vicesegretario Ercole Mercuri, nei settori eletti Giuseppina Torchiara, Domenico di Stefano, Andrea Dominjanni. Quindi è stata demandata alla segretaria la nomina dei responsabili aziendali dei vari settori».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto