Consumi anomali di acqua, interventi d’emergenza di Sorical

Ultimo fine settimana intenso per i tecnici della società, che scriverà a tutti i sindaci della Calabria per attivare maggiori controlli

«L’aumento repertino delle temperature degli ultimi giorni ha fatto registrare, nelle ultime ore, un eccessivo consumo di acqua potabile in diversi Comuni costieri della Calabria». Lo evidenzia la Sorical rimarcando di aver «gestito negli ultimi due giorni decine di richieste di aumento delle portate idriche e dove è stato possibile, in anticipo rispetto al passato, sono stati attivati alcuni campi pozzi di emergenza». Il maggiore consumo di acqua potabile, secondo la società, «non è legato alla maggiore presenza di turisti, ma all’uso improprio che ne fanno i cittadini. Un fenomeno che puntualmente si presenta con la stagione degli orti e in concomitanza con l’apertura delle residenze estive. Nei prossimi giorni la società scriverà a tutti i 385 sindaci della Calabria affinché si attivino tutti i controlli per evitare abusi di consumo di acqua potabile».  Sempre nel fine settimana – fa sapere la Sorical – alcuni guasti hanno interrotto l’erogazione in due zone dalla provincia di Catanzaro, nella Locride e nella zona di Palmi.  A Montepaone è stato completato, dopo 48 ore di lavoro, un complesso intervento al campo pozzi Ancinale Basso al servizio di Montepaone e Montaturo. L’erogazione è già ripartita. Interventi emergenziali anche a Settingiano; Catanzaro, zona alimentata dall’acquedotto Verghello. A Sellia Marina, l’eccessivo caldo ha mandato un avaria una elettropompa ed è stata sostituita alla una squadra tecnica. Una squadra è intervenuta anche a Soverato per la riparazione di un tratto di condotta che alimenta la parte centrale della cittadina. Emergenza idrica anche a Falerna e Nocera, per un’improvvisa rottura dell’acquedotto Savuto. Una squadra di conduttori ha individuato la zona, poco accessibile, e oggi si procederà alla riparazione. Nel frattempo, attraverso opportune manovre, i tecnici della Sorical stanno garantendo l’erogazione attraverso due sistemi di sollevamento.  Intervento per una perdita anche a Torre Melissa per la rottura della condotta dell’acquedotto Pozzi Lipuda.  Oggi sono programmati interventi sull’acquedotto Petrace 2° al servizio di Gioia Tauro, Rosarno, San Ferdinando e Palmi e sarà interrotta l’erogazione.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto