Chimica farmaceutica, esperti da tutto il mondo in arrivo a Catanzaro

Dal 13 al 15 giungo nel capoluogo un convegno di rango internazionale, con interventi di elevato livello scientifico

CATANZARO MedChem2019 è il primo convegno congiunto tra il Paul Ehrlich Euro-PhD Network e la Cost Action MuTaLig. Si terrà presso il Complesso Monumentale a Catanzaro nei tre giorni dal 13 al 15 giugno 2019. Il meeting ospiterà una consistente rappresentanza internazionale di esperti di elevato livello scientifico che operano in vari ambiti della Chimica Farmaceutica. Gli esperti provengono da venti diversi paesi dell’area pan-Europea (Austria, Belgio, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Israele, Italia, Latvia, Malta, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Serbia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Turchia) che aderiscono ad una o ad entrambe le internazionali. Questo di Catanzaro, inoltre, rappresenta il decimo evento MuTaLig dopo quelli di Lugano, Budapest, Vienna, Siena, Porto, Amburgo, Tenerife, La Valletta e Parigi da quando tale Cost Action, unica mai gestita in Calabria dal 1971 ad oggi, è partita nel 2016. I lavori inizieranno giovedì 13 giugno nel primo pomeriggio, con i saluti di apertura del Magnifico Rettore Giovambattista De Sarro, cui seguiranno quelli del direttore del Dipartimento di Scienze della Salute Maria Pavia e di altre Autorità. La prima sessione, che si terrà presso la “Sala delle Arti” al primo piano del Complesso Monumentale, sarà dedicata alla celebrazione del Decennale del Paul Ehrlich Euro-PhD Network attraverso la lettura plenaria dei professori Girolamo Cirrincione (Università di Palermo) e Christa Müller (Università di Bonn). La celebrazione proseguirà con le comunicazioni dei sei neo-dottori di ricerca i cui curricula sono stati riconosciuti meritevoli di conseguire il premio Paul Ehrlich sulla base del valore scientifico e della mobilità internazionale. Tra essi anche i due neo-dottori di ricerca catanzaresi Donatella Bagetta e Antonio Lupia. Il secondo giorno, venerdì 14 giugno, il meeting prosegue in sessioni parallele suddivise in cinque aree tematiche rispettivamente dedicate alle suddette reti internazionali tra la “Sala delle Arti” e la “Sala Gissing” posta a piano terra. Durante le tre pause previste si sperimenteranno, per la prima volta in questa tipologia di meeting, le sessione multimediali dei poster che saranno suddivisi in tre sale attrezzate di videoproiezione a piano terra. La particolarità di questa inedita esposizione è che i 47 partecipanti potranno illustrare il proprio contributo scientifico senza dover stampare e portare le copie cartacee dei poster, con evidente risparmio di carta e con grande comodità. Tutti i partecipanti possono già scaricare tutti i contributi dal sito web del meeting e concentrare quindi la loro attenzione sui poster più interessanti, interagendo con gli autori presentatori direttamente nella sede congressuale. Il terzo giorno, sabato 15 giugno, è dedicato ad un’altra sessione di grande interesse, ovvero quella delle opportunità di finanziamento di progetti di ricerca mediante bandi europei e nazionali. Sono stati invitati a relazionale esperti sulle prossime call previste, da quelle del programma Marie Skłodowska-Curie a quelle Imi e regionali, che risultano particolarmente interessanti da quando il Consiglio Europeo della Ricerca (European Research Council) ha esplicitato in PE5_18 il settore dedicato alla Medicinal Chemistry. In conclusione dei lavori è prevista una tavola rotonda e la premiazione delle due “best poster multimedia communications” ad opera di altrettante aziende che operano nel campo del Drug Discovery in Austria e Germania. Il valore scientifico dell’iniziativa può essere apprezzato nel book degli abstracts, che include dettagli sulle 38 relazioni di cui due plenarie e le 47 comunicazioni multimediali sottoforma di poster slides. In totale il numero di co-autori coinvolti e certificati nel volume on line, consultabile al sito del meeting http://medchem2019.unicz.it/, è superiore ad oltre 300 unità. Il meeting rientra nelle attività dottorali (modulo formativo CV_S_052) del corso di Dottorato in Scienze della Vita, coordinato da Stefano Alcaro, presidente del MedChem2019. Diversi dottorandi o neo dottori di ricerca dell’Ateneo catanzarese presenteranno le loro relazioni in short communications o multimedia posters. Infine, ma non meno importante, il meeting è stato concepito per stimolare la coesione tra i partecipanti anche mediante proposte culturali di alto livello. Sono previste ben tre attività sociali una per ciascun giorno del convegno. Il primo giorno si terrà la visita al Museo del San Giovanni per la mostra del Codice Romano Carratelli, il secondo al parco Scolacium a Roccelletta di Borgia e il terzo alle Gallerie del San Giovanni. Oltre all’Università Magna Græcia di Catanzaro e al Dipartimento di Scienze della Salute, il meeting è stato supportato in maniera consistente da tutto lo staff dello spinoff universitario Net4Science, che ha proposto la modalità innovativa della poster session multimediale, da Associazioni professionali, Enti pubblici e privati che, a vario titolo, hanno creduto nella formula formativa e congressuale proposta nel centro storico del capoluogo di regioe dal gruppo di Chimica Farmaceutica di Catanzaro. Il programma definitivo dei tre giorni è scaricabile dal link http://medchem2019.unicz.it/sciprog_MedChem2019.pdf.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto