Decreto Sicurezza, Oliverio: «Abbiamo fatto una battaglia di civiltà»

Il governatore commenta la dichiarazione d’inammissibilità dei ricorsi presentati da alcune Regioni tra cui la Calabria

CATANZARO «Nel prendere rispettosamente atto del contenuto del comunicato stampa diffuso della Corte Costituzionale sull’esito dei ricorsi proposti avverso alcune norme del “Decreto Sicurezza”, mi riservo ogni più approfondito commento al momento del deposito della motivazione». Lo afferma, in una dichiarazione, il governatore Mario Oliverio, riguardo alla dichiarazione d’inammissibilità dei ricorsi contro il Decreto Sicurezza presentati da alcune Regioni tra cui la Calabria. «Ritengo, comunque – aggiunge Oliverio – di poter dire sin d’ora che la Regione Calabria ha portato avanti una battaglia di civiltà giuridica e che i motivi spesi dall’ente nel proprio ricorso certamente, anche sulla base di specifico inciso di detto comunicato, che tiene a precisare che “resta in pregiudicata ogni valutazione sulla legittimità costituzionale dei contenuti delle norme impugnate”, forniranno sostrato alle questioni che sicuramente i Giudici di merito e di legittimità rimetteranno in via incidentale alla stessa Corte».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto