Concorso presidi, legali docenti: «Tesi accolte. La procedura può proseguire»

Soddisfazione dei difensori di alcuni docenti che si erano opposti alla sentenza del Tar di annullamento del concorso: «Felicitazioni per quanti hanno profuso energie per diventare dirigenti scolastici»

COSENZA «Salutiamo con favore il pronunciamento del Consiglio di Stato, che in accoglimento delle nostre tesi difensive, non ha condiviso l’inconsistente prognosi di incompatibilità stilata dal Giudice di primo grado». È quanto affermano gli avvocati Vincenzo Aprile e Antonio Ciacco, del foro di Cosenza, che – a nome di alcuni docenti – avevano appellato la sentenza del Tar con la quale il 2 luglio scorso, la procedura concorsula per dirigenti scolastici era stata annullata sul presupposto della presunta incompatibilità di tre Commissari. «A questo punto – aggiungono – la procedura concorsuale può riprendere il suo corso fisiologico a vantaggio di migliaia di docenti, che, con grande spirito di abnegazione, hanno profuso ogni loro energia per diventare dirigenti scolastici. A costoro indirizziamo le nostre felicitazioni e le nostre più fervide congratulazioni».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto