Sanità nel Pollino, in 300 “occupano” la Cittadella – FOTO

Manifestazione nella Sala verde. Sindaci e cittadini chiedono attenzione per i servizi nel comprensorio. E aspettano Cotticelli

  • Sanità nel Pollino, in 300 “occupano” la Cittadella – FOTO
  • Sanità nel Pollino, in 300 “occupano” la Cittadella – FOTO
  • Sanità nel Pollino, in 300 “occupano” la Cittadella – FOTO
  • Sanità nel Pollino, in 300 “occupano” la Cittadella – FOTO

CATANZARO Sono arrivati dal comprensorio Pollino-Esaro e hanno occupato la “Sala verde” della Cittadella regionale. Sono circa 300 persone e rappresentano 25 amministrazioni comunali di vario colore politico. A Catanzaro chiedono attenzione per la sanità di quell’area e si aspettano segnali concreti dal commissario governativo Saverio Cotticelli, arrivato in tarda mattinata per partecipare alla riunione. Tra i presenti i consiglieri regionali Fausto Orsomarso (Fdi), Gianluca Gallo (Cdl) e Giuseppe Aieta (Pd) e il presidente del Parco del Pollino Domenico Pappaterra. Il primo a prendere la parola è stato il sindaco di Castrovillari Domenico Lo Polito. La mobilitazione è stata rilanciata nei giorni scorsi con un documento unitario per reclamare la “riorganizzazione” dello Spoke di Castrovillari, in forte affanno per diverse urgenze nelle Unità operative.

Le necessità impellenti e improcrastinabili, per le istituzioni del territorio, fanno riferimento al Laboratorio Analisi ospedaliero, all’Ortopedia, alla Pediatria e di riflesso ad Ostetricia e Ginecologia, al Pronto Soccorso ed Anestesia e Riabilitazione. «Per non parlare dello stesso atto aziendale in gran parte inattuato – riferiva un documento dei sindaci –. La problematica della Sanità parte dall’Ospedale Spoke di Castrovillari ma investe l’intera rete dei servizi sanitari del territorio del Pollino e dell’Esaro con particolare riferimento alle Case della Salute. Per tale motivo si è concordato di manifestare e richiedere provvedimenti immediati ed urgenti per fronteggiare le emergenze ed un serio piano di intervento per il raggiungimento dei Lea».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto