Parco della Sila, il generale Curcio è il nuovo presidente

Nomina del ministro dell’Ambiente Costa, che ha proceduto anche per altro quattro siti nazionali: «Designazioni concertate con i governatori, ora finalmente possiamo immaginare uno sviluppo di queste realtà»

Il generale Francesco Curcio è stato nominato alla guida del Parco della Sila. Insieme a Curcio sono stati nominati anche Donatella Bianchi al Parco delle Cinque Terre, Pasquale Pazienza al Parco del Gargano, Ennio Vigne al Parco delle Dolomiti Bellunesi e Francesco Tarantini al Parco dell’Alta Murgia. I decreti di nomina sono stati firmati dal ministro dell’Ambiente Costa. «Si tratta – ha spiegato il ministro – di grandi professionisti che hanno dedicato la loro vita alla tutela dell’ambiente che vengono dal mondo della società civile, persone che hanno una visione di sviluppo, di tutela e di valorizzazione di questi territori di cui ciascuno è figlio. Sono persone –  ha continuato Costa – che sono nate e cresciute in quei territori che conoscono bene e inoltre hanno dei curricula di tutto rispetto. Parliamo di figure diverse tra loro, e tutte persone che non hanno bagagli elettoralistici». Costa ha sottolineato: «Queste nomine sono state individuate in concerto con i presidenti delle Regioni e successivamente saranno esaminate dalle commissioni parlamentari. E’ stata una decisione – ha concluso – frutto di un colloquio intenso e anche di una mediazione tra idee che inizialmente non collimavano, ma adesso sono molto soddisfatto perché siamo riusciti a trovare nomi di alto profilo».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto