Abramo Customer Care, scongiurato il rischio di esuberi

L’annuncio al termine di una riunione a Catanzaro tra la più grande azienda di call center in Calabria e i sindacati

CATANZARO Scongiurato il pericolo di esuberi alla Abramo Customer Care, la più grande azienda di call center della Calabria. L’annuncio è stato dato al termine di una riunione, svolta a Catanzaro nella sede dell’azienda, tra il management della Abramo Cc, le segreterie regionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil e le Rsu di tutti siti produttivi della Calabria. I sindacati sono stati informati che l’andamento delle attuali commesse della Abramo Customer Care, è in ripresa e quindi è scongiurato il pericolo di dover dichiarare degli esuberi come paventato qualche mese fa. «Una buona notizia – commentano i sindacati – che consente ai lavoratori di tirare un sospiro di sollievo, dopo tanti mesi di ansia per il loro futuro lavorativo e di sacrifici economici per l’applicazione del Fis. Un risultato frutto delle tante iniziative messe in campo dal sindacato confederale sia a livello regionale che nazionale dove sono state esercitate forti pressioni sui committenti». L’azienda ha anche comunicato che la commessa Poste Italiane è in dirittura d’arrivo. Sarà gestita sul sito di Crotone dove confluiranno in primis i 25 lavoratori della System House che attualmente già lavorano sulla commessa ai quali si aggiungeranno, dopo la formazione, altri 25 lavoratori attualmente impiegati sul 119. I volumi del 119 che si libereranno, verranno spostati sul sito di Montalto in modo da azzerare gli esuberi anche su quella sede. Per quanto riguarda nuove assunzioni per la commessa di Poste Italiane l’azienda ha risposto che questa ipotesi potrà essere verificata solo dopo che saranno protette tutte le risorse che oggi lavorano sulla commessa per System House a Reggio Calabria e a Napoli.

 







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto