Reggio Calabria, l’intramontabile lezione del prefetto De Sena

Consegnati i riconoscimenti dedicati al servitore dello Stato. Il capo della polizia Gabrielli: «E’ stato un uomo e un esempio straordinario»

REGGIO CALABRIA Sono stati consegnati a Reggio Calabria i Premi “Luigi De Sena”. I riconoscimenti della terza edizione sono andati alla memoria del prefetto Antonio Manganelli, a Tina Montinaro, vedova di Antonio Montinaro, agente della scorta del giudice Giovanni Falcone, al prefetto Michele Di Bari, fino a pochi mesi fa Prefetto di Reggio Calabria, al prefetto Alessandro Pansa, e al procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero De Raho, ex procuratore della Repubblica a Reggio Calabria. Alla cerimonia hanno partecipato il Capo della Polizia prefetto Franco Gabrielli e il prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani. «Luigi De Sena – ha detto Gabrielli nel suo intervento – ha sempre compreso meglio di altri l’importanza di intercettare i bisogni e di cogliere gli aspetti importanti del vivere civile sempre facendo riferimento alla legalità. In questo sta la straordinarietà di De Sena, prefetto della Repubblica, poliziotto e uomo prestato alla politica».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto