Consiglio, in agenda la crisi del Corap e le infiltrazioni mafiose all’Asp di Catanzaro

In settimana a Palazzo Campanella due sedute congiunte di quattro Commissioni consiliari

REGGIO CALABRIA Due appuntamenti caratterizzeranno la prossima settimana politica e istituzionale della Regione: una seduta congiunta della prima e della seconda Commissione e una seduta congiunta della Commissione Antindrangheta e della Commissione Vigilanza del consiglio regionale. Lunedì 4 novembre la Commissione “Affari generali e istituzionali” e la Commissione “Bilancio e Programmazione” esamineranno la proposta di legge di iniziativa dei consiglieri Demetrio Battaglia, Giuseppe Giordano e Michele Mirabello recante “Modifiche alla legge regionale 24/2013 e principi generali per la costituzione dell’Agenzia regionale sviluppo aree industriali”: si tratta, in pratica, del provvedimento che riunifica le tre proposte di legge regionale presentate nelle scorse settimane sul Corap, il Consorzio regionale per lo sviluppo delle attività produttive, che da alcuni mesi versa in uno stato di grave crisi economica e finanziaria. La nuova proposta di legge prevede in pratica la liquidazione del Corap e quindi la successiva creazione di un’Agenzia regionale sulle politiche industriali, avendo come obiettivo la salvaguardia dei livelli occupazionali e la continuità delle funzioni di politica industriale prima svolte dal Corap. Martedì 5 novembre, invece, è stata calendarizzata una seduta congiunta delle Commissioni speciali contro il fenomeno della ‘ndrangheta e Vigilanza che si occuperà di alcune problematiche della sanità calabrese, tenendo, in particolare, audizioni in merito allo scioglimento dell’Asp di Catanzaro per infiltrazioni mafiose e le audizioni in merito alla situazione dei precari della sanità, con particolare riferimento all’azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro. Tra i soggetti istituzionali convocati alle audizioni del 5 novembre figurano anche il commissario ad acta della sanità calabrese, Saverio Cotticelli, e il dirigente generale del Dipartimento regionale Tutela del Lavoro, Antonio Belcastro.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto