ELEZIONI COMUNALI | Tutti i dati sull’affluenza

A Lamezia la percentuale è stata pari a circa il 55%. Mentre a Cassano il dato sale al 59,12%. Nel Reggino la media è stata pari al 48,11%. Ad Isola si sono recati alle urne 66,2% degli aventi diritto

LAMEZIA TERME Si è attestato a circa il 55 per cento il dato finale sull’affluenza degli elettori nel turno per eleggere la nuova amministrazione comunale di Lamezia Terme. Alle 23 al terminale della Prefettura il dato si è attestato al 54,99% degli aventi diritto. Nelle 78 sezioni attive nella quarta città più grande della Calabria si sono recati a votare 34.209 elettori su 62.214. Sempre nel Catanzarese, a Cropani i votati finali sono stati pari al 73,87%. In particolare sono stati 2.960 gli elettori che si sono recati alle urne. Mentre a Petronà l’affluenza è stata pari al 55,1% che tradotto in numero di elettori significa che sono andati a votare 1.447 persone.
A Cassano allo Ionio sono stati 9742 i votanti su 16.447 aventi diritto al voto per una percentuale del 59,12%
Ad Isola Capo Rizzuto sono stati 8.177 i cittadini che si sono recati alle urne fissando una percentuale pari al 66,20%.
Dati bassi anche nel Reggino con Brancaleone che si ferma al 49% e non permette l’elezione dell’unico candidato sindaco in corsa. Ancora più bassa l’affluenza a Marina di Gioiosa Ionica dove 47,58% degli aventi diritto al voto è andato a votare.
AFFLUENZA ALLE 19 A Lamezia Terme il numero degli aventi diritto al voto alle 19 non aveva raggiunto neppure il 50%. Il dato registrato alla Prefettura di Catanzaro si ferma infatti al 46,33%. Secondo quanto riportato nel tabellone del Palazzo del Governo, sono stati 28.822 i lametini che si sono recati a votare. Più alto il dato sempre nel Catanzarese a Petronà dove l’affluenza è stata pari al 48,06% con 1.262 votanti registrati ed ancora più alto il numero di chi si è recato alle urne a Cropani: 58,30% (2.336 votanti).
Nel Reggino bassissima la percentuale degli elettori che si sono recati alle urne a Marina di Gioiosa Ionica con appena il 37,32% dei votanti (cioè 2.345 aventi diritto al voto). Mentre a Brancaleone il dato alle 19 è stato pari al 42,2%. Fissando la media nei due comuni reggini al 39,1%. Ad Isola Capo Rizzuto sono stati 6.545 i cittadini che si sono recati alle urne fino alle 19 fissando una percentuale pari al 52,99%. Ed infine nel Cosentino si registra a Cassano allo Ionio un percentuale di votanti alle ore 19 pari al 50,67%.
AFFLUENZA A MEZZOGIORNO Alle ore 12 l’affluenza a Lamezia Terme segnava il 14,57% a dove si sono recati alle urne circa 9 mila cittadini. Sempre nella provincia di Catanzaro, più alta l’affluenza di Cropani al 23%. Simile la situazione nel Crotonese con il 14,89% di Isola Capo Rizzuto. Nel reggino conferma il trend Brancaleone mentre la percentuale più bassa si registra a Marina di Gioiosa Ionica con il 10,68%. A Cassano allo Ionio, unico comune del cosentino chiamato a votare, alla stessa ora si erano recati alle urne 2.381 elettori pari al 14.45%.
ELEZIONI STRAORDINARIE Tutto regolare nei seggi allestiti nei sette comuni calabresi al voto per eleggere sindaco e consiglio comunale dopo il commissariamento per presunte infiltrazioni o condizionamenti della mafia. Le operazioni di voto si sono svolte dalle 7 alle 23 di domenica. Lamezia Terme, con i suoi oltre 71 mila abitanti, è il comune più popoloso che è andato alle urne. Sei i candidati alla carica di primo cittadino: l’ex sindaco Paolo Mascaro, sostenuto due liste civiche, Eugenio Guarascio (centrosinistra), Ruggero Pegna (centrodestra senza la Lega), Silvio Zizza (M5s) e i candidati civici Rosario Piccioni e Massimo Cristiano. Sfida a due a Cassano allo Ionio, Marina di Gioiosa Ionica, Cropani e Petronà. Tre gli aspiranti, invece, a Isola Capo Rizzuto. A Brancaleone era in corsa un solo candidato sindaco e un’unica lista: non essendosi raggiunto il quorum del 50,1% dei votanti si protrarrà la gestione commissariale.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto