M5S prova ad arginare la tentazione “nichilista”: ecco la proposta per Di Maio

Nuovo vertice dei parlamentari calabresi del Movimento: si punta a correre per le Regionali con l’eventuale appoggio di liste civiche, anche se la linea del disimpegno resta forte. Alla fine (tra pochi giorni) deciderà il “capo politico”

di Antonio Cantisani
CATANZARO Lista M5S con candidato governatore e con l’eventuale appoggio di liste civiche. È questa la proposta che i parlamentari del Movimento 5 Stelle presenteranno al capo politico Luigi di Maio per le Regionali in Calabria. La linea sarebbe emersa ieri sera da un vertice romano della deputazione calabrese del Movimento 5 Stelle, un incontro che – riferiscono fonti parlamentari – sarebbe stato serrato, a conferma dell’attuale momento di sbaraglio e di grandissima confusione, acuito dai recenti rovesci elettorali, ma che avrebbe registrato un atteggiamento orientato in prevalenza a scongiurare il disimpegno dei pentastellati in Calabria per come sta emergendo negli ultimi giorni. Sul tavolo della riflessione dei parlamentari calabresi del M5S, ovviamente, anche il “nodo gordiano” del candidato presidente, parecchio aggrovigliato dopo le indisponibilità manifestate da alcuni “papabili” come il presidente dell’associazione internazionale Isde Ferdinando Laghi e l’imprenditore Pippo Callipo, che avrebbero detto “no grazie” usando la formula di rito dell’«assenza delle condizioni minime per accettare». Sempre secondo fonti parlamentari, nel vertice di ieri sera tra i vari nomi sarebbe spuntato, in particolare, quello del docente Unical Francesco Aiello, sul quale si sarebbe registrata una convergenza di massima. In ogni caso, l’impressione è che la rappresentanza calabrese stia provando ad arginare la tendenza (e la tentazione) “nichilista” che si sta manifestando soprattutto in ambienti del M5S nazionale, quella di non correre alle Regionali. Comunque l’ultima parola, su tutta la “pratica” Calabria, sarà del leader Luigi Di Maio, che nel fine settimana potrebbe incontrare i parlamentari pentastellati calabresi per il punto finale. Anche se la linea di Di Maio sembra già indirizzata su un determinato binario: «Dove siamo pronti ci presentiamo e dove non siamo pronti lo diremo con molta onestà», ha ribadito anche oggi il “capo politico” del Movimento. (redazione@corrierecal.it)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto