Settore vitivinicolo, ecco gli aiuti regionali

Varato il bando per i sostegni destinati ad aziende e consorzi che producono vini di qualità in Calabria

CATANZARO È disponibile l’avviso pubblico per la presentazione delle domande di sostegno per il comparto vitivinicolo. «Attraverso questo bando – informa una nota della giunta regionale – il Programma di sviluppo rurale della Calabria sosterrà il miglioramento della conoscenza ed il posizionamento sui mercati delle produzioni vitivinicole regionali certificate».
La dotazione finanziaria assegnata al bando, che tutela dunque i prodotti vitivinicoli di qualità calabresi e sostiene azioni di informazione e promozione degli stessi sui mercati interni (territorio dell’Ue), è pari a un milione e mezzo di euro. I destinatari del bando sono Consorzi di tutela e associazioni di produttori.
«Si tratta di un bando della massima importanza – ha affermato il Consigliere regionale delegato all’Agricoltura Mauro D’Acri – perché incentrato su un’adeguata promozione delle produzioni certificate del territorio regionale, con azioni dirette verso i consumatori ed i mercati, che devono essere ben consapevoli degli elementi qualitativi e di sostenibilità che caratterizzano le stesse. Le produzioni vitivinicole calabresi, che rappresentano perfettamente il vero Made in Italy – ha sottolineato D’Acri – sono già molto apprezzate fuori regione, ma necessitano di essere conosciute maggiormente per meglio posizionarsi sui mercati. Il Programma di Sviluppo Rurale gioca un ruolo fondamentale in questo e, non a caso, rispetto alle passate programmazioni, le risorse destinate a questa Misura sono state aumentate notevolmente. L’intervento – ha concluso il Consigliere delegato – promuove le forme di aggregazione e consente di rafforzare sui mercati la conoscenza delle caratteristiche peculiari dei prodotti certificati regionali, contribuendo indirettamente sul rafforzamento della competitività delle singole aziende vitivinicole».
«Questo bando è uno degli ultimi della programmazione 2014/2020 dei fondi comunitari in agricoltura e va ad aggiungersi a quello relativo alla promozione dei prodotti calabresi a marchio Igp, Dop e Bio, pubblicato lo scorso anno – ha affermato il Dirigente generale del Dipartimento agricoltura e risorse agroalimentari ed autorità di gestione del Psr Giacomo Giovinazzo – grazie al quale il Psr ha già finanziato sedici associazioni di produttori con un contributo pubblico di oltre dieci Milioni e mezzo di Euro. Il tutto rientra nella strategia della Regione di valorizzazione dei nostri prodotti a marchio certificato. Ed il comparto vitivinicolo calabrese, con la sua lunga tradizione e l’apertura verso l’innovazione, è senza dubbio uno dei nostri settori strategici. Obiettivo primario della Regione Calabria è quello di sostenere e valorizzare la fase di aggregazione del prodotto e quella della commercializzazione, cercando aperture verso nuovi mercati e consolidando quelli già esistenti. Il bando – ha concluso il dg Giovinazzo – che è frutto di un’intensa attività di concertazione e di condivisione con i consorzi di tutela e della recezione dei fabbisogni espressi dagli stessi, è stato scritto nell’ottica di una programmazione a lungo termine che porti reale sviluppo e valore aggiunto nei territori calabresi, ed è costituito da tre annualità».
I regimi di qualità ammissibili sono i vini Dop e Doc ed i vini Igp e Igt ottenuti nei territori della regione Calabria.
Nell’ambito del piano di informazione e promozione, che deve prevedere uno sviluppo triennale in modo da migliorare l’efficacia e l’efficienza delle azioni, possono essere previste attività promozionali da svolgersi presso i punti vendita e della distribuzione organizzata e nel canale Ho.Re.Ca; incontri e workshop con operatori economici, giornalisti ed esperti di settore, da svolgersi presso le aziende; organizzazione e partecipazione a fiere e manifestazione e realizzazione di esposizioni temporanee di prodotti; diffusione di conoscenze scientifiche e tecniche sui profitti di qualità attraversi strumenti cartacei o multimediali; realizzazione di campagne pubblicitarie.
Le domande di sostegno dovranno essere presentate attraverso il portale SIAN entro il 15/01/2020.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto