Nuovo “no” della Lega ad Occhiuto: «Fi proponga altro nome»

Fonti del partito di Salvini confermano il “veto” sul sindaco di Cosenza e suo fratello come candidato governatore del centrodestra. Ed in vista del vertice con gli alleati: «Bene uno dei loro bravi sindaci»

CATANZARO La Lega conferma la sua netta contrarietà alla candidatura di Mario Occhiuto, il sindaco azzurro di Cosenza, alla Presidenza della Calabria e ribadisce di non vedere con favore nemmeno l’ipotesi di presentare il fratello, Roberto, vice presidente vicario dei deputati di Forza Italia. Fonti del partito di Matteo Salvini, in vista del possibile vertice del centrodestra con Silvio Berlusconi, confermano che il candidato sarà un dirigente di Forza Italia ma invitano il partito azzurro a proporre sul tavolo un nome tra i suoi sindaci locali. Mario Occhiuto – fanno sapere le stesse fonti – non può essere il nostro candidato visto il dissesto finanziario del suo Comune. Il fratello non andrebbe bene lo stesso. Nessun problema – concludono le stesse fonti – se ci presentano uno dei tanti, almeno 10, sindaci bravi che hanno nel territorio.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto