Cosenza, rapinata figlia di un imprenditore: individuati e arrestati gli autori

L’episodio risale al novembre dello scorso anno quando i due soggetti fermati hanno minacciato la vittima con una pistola

COSENZA Rapina e porto abusivo di arma. Con queste accuse gli uomini della Squadra Mobile di Cosenza hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il Tribunale Ordinario di Cosenza, su richiesta della locale Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Capo Mario Spagnuolo, nei confronti di due pregiudicati, R. C. di 47 anni e P. G. di 53 anni, entrambi di Cerisano.  Si tratta – nello specifico – di una rapina avvenuta lo scorso 18 novembre 2019. Secondo la ricostruzione effettuata dagli uomini della Squadra Mobile e dagli uomini della IV sezione “Reati contro il patrimonio”, al termine di un’accurata attività investigativa, R.C., dopo essere giunto nei pressi dell’istituto “Intesa San Paolo” in centro a bordo di un motociclo condotto da P.G., ha affrontato la vittima minacciandola con una pistola al volto e subito dopo si è impossessato della sua borsa, fuggendo poi via con il motociclo condotto da P.G.. Le donne erano già state vittima di un’altra rapina avvenuta alcuni mesi prima con modalità differenti, ma sempre mentre erano in procinto di recarsi al proprio istituto bancario per depositare somme di denaro. I due soggetti, dopo le formalità di rito, sono stato portati nella Casa Circondariale di Cosenza.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto