Lotta all’amianto, 43 milioni dal Governo

Il ministro Costa vara il decreto che stanzia somme per eliminare la sostanza pericolosa dagli edifici pubblici: «Le risorse ci sono. Ora massimo impegno degli enti locali»

CATANZARO Quarantatré milioni di euro per bonificare dall’amianto gli edifici pubblici calabresi. È la dotazione riconosciuta alla Calabria del ministero dell’Ambiente nell’ambito del ”Piano di bonifica da amianto” e rientra nel quadro di ripartizioni dei 385 milioni di euro per la bonifica dall’amianto negli edifici pubblici, in particolare per la rimozione e lo smaltimento nelle scuole e negli ospedali. Lo prevede il secondo Addendum al Piano operativo ”Ambiente” approvato dal Cipe nel 2016 e adottato adesso con un provvedimento dalla Direzione generale competente del ministero dell’Ambiente.
Nel piano, sono individuati i soggetti beneficiari delle risorse (Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano) e le modalità di trasferimento. I soggetti beneficiari individuano, a loro volta, gli interventi da finanziare e ne curano la gestione, il controllo e il monitoraggio sulla realizzazione.
Il ministero si impegna a garantire che le Regioni e le Province autonome ricevano tutte le informazioni pertinenti per l’attuazione degli interventi, in particolare le istruzioni sulle modalità per la corretta gestione, verifica e rendicontazione delle spese, attraverso anche la condivisione di quanto previsto dal Sistema di gestione e controllo del Piano operativo ”Ambiente”.
Tutti gli interventi dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre 2025. I 385 milioni di euro sono stati ripartiti secondo i coefficienti di assegnazione regionale utilizzati per le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione. Alla Regione Sicilia sono stati assegnati i finanziamenti più corposi: 107 milioni di euro. In seconda posizione la Puglia, con 74 milioni di euro, e la Calabria, con 43 milioni di euro.
COSTA: «DOBBIAMO TOGLIERE L’AMIANTO DAL PAESE» «Abbiamo messo a segno un colpo fondamentale, quello che ci vede iniziare veramente e fattivamente il contrasto al peggior killer che conosciamo nell’ambiente: l’amianto. Con questo decreto abbiamo assegnato 385 milioni di euro per togliere l’amianto da scuole e ospedali di tutta Italia e che andranno alle Regioni affinché subito vengano redatti i progetti». Lo annuncia il ministro dell’Ambiente Sergio Costa oggi in diretta Facebook.
«In Italia circa 2.400 scuole pubbliche hanno ancora l’amianto – ricorda Costa – questo decreto è un passaggio fondamentale e noi l’abbiamo fortemente voluto. Ho iniziato il mio incarico di ministro chiedendo una commissione sull’amianto e stressato il mio ministero per ottenere dei risultati. Adesso queste risorse serviranno con questo preciso scopo e tutto ciò che si risparmierà dalle progettazioni fatte rimarranno in quel campo e andranno su altre scuole e altri ospedali per togliere l’amianto, e laddove le risorse non bastassero, ne metteremo altre».
«Dobbiamo togliere l’amianto dal Paese Italia perché abbiamo a cuore le nostre persone più fragili, che sono le persone che si trovano in ospedale e sono i nostri figli, i nostri nipoti, gli insegnanti. È il momento di velocizzare la spesa, i fondi ci sono e il mio appello alle Regioni è: fate presto e, se occorre, i tecnici del ministero vi sono a fianco, se avete bisogno noi ci siamo. Anche questo è stato decretato», conclude il ministro dell’Ambiente.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto