Lamezia si prepara ad “accogliere” Salvini. Decine di manifestanti pronti al sit-in

Preparato un presidio per manifestare contro l’arrivo del leader leghista in città. Oltre un centinaio i contestatori che si sono riuniti in una piazzetta a pochi metri da dove il il “capitano” terrà il suo comizio. Diversi i manifesti e gli striscioni anti-lega

LAMEZIA TERME “Mai con Salvini, Lamezia non si slega”. È questo lo slogan con cui oltre un centinaio di manifestanti ha avviato, a Lamezia Terme, un sit-in per contestare la presenza in città del leader della Lega, Matteo Salvini, per un comizio elettorale in vista delle Regionali.
Il presidio si tiene in una piazzetta del centro di Lamezia distante poche centinaia di metri dal luogo in cui Salvini terrà il suo comizio. I contestatori del leader della Lega hanno anche esposto una decina di striscioni contro la Lega, accusata di volere «solo colonizzare la Calabria» e di «dimenticare un passato di insulti nei confronti dei meridionali».
La contestazione si è spinta fino a pochi metri dal luogo dove il leader del Carroccio parlerà e sono fronteggiati dalle forze dell’ordine presenti in massa in zona. La contestazione è iniziata con fragorosi fischi che si sentono nonostante musica alta che proviene dal palco.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto