Berlusconi a Tropea: «Idealmente sarò anche io nella squadra di Jole» – VIDEO

Il leader di Forza Italia è andato nel centro vibonese per tirare la corsa della candidata del centrodestra alle Regionali: «Con lei la Calabria migliorerà». E sugli “impresentabili” azzurri finiti nel mirino dell’Antimafia: «Aspettiamo i processi». La proposta sul lavoro: «Niente tasse per tre anni a chi stabilizza disoccupati»

TROPEA «Jole Santelli è una candidata straordinaria». Lo ha detto Silvio Berlusconi, oggi in Calabria per alcune iniziative di Forza Italia a sostegno della candidata del centrodestra alla presidenza della Regione nelle lezioni di domenica prossima. A Tropea, sulla costa tirrenica vibonese, Berlusconi – atterrato giovedì mattina a Lamezia (qui la notizia)- ha incontrato i cittadini in piazza. «Jole Santelli non me l’ha mai data – ha detto – è stata nei miei gruppi parlamentari ed è stata anche al Governo come sottosegretario alla Giustizia. Ha una capacità straordinaria ad individuare i veri problemi e, soprattutto, a scegliere le persone giuste per dare risposte concrete alle aspettative dei cittadini».
«In Calabria – ha detto ancora l’ex premier – abbiamo fatto una scelta dei candidati accurata, nella squadra di Jole Santelli abbiamo persone esperte, capaci e professionisti esterni per risolvere i singoli problemi. Ho la certezza che Jole Santelli sarà una imprenditrice del pubblico per migliorare questa regione. Da imprenditore e uomo di Stato le darò consigli e quindi sarò idealmente pure io nella squadra».

«DIMISSIONI DEL GOVERNO SE SI VINCE» Silvio Berlusconi ha poi proposto di «non far pagare per i primi tre anni nessuna tassa e nessun contributo alle aziende che assumono stabilmente un giovane disoccupato». «Non parlerei di spallata, parlerei di dimissioni da parte della sinistra e del Governo perché dinanzi ad una sconfitta alle elezioni regionali di domenica, qualora rimanessero in carica, non saremmo nemmeno più un Paese democratico». Ha detto poi Silvio Berlusconi parlando con i giornalisti dopo l’iniziativa elettorale a sostegno di Jole Santelli.  «Democrazia infatti significa – ha aggiunto Berlusconi – governo del popolo, della maggioranza del popolo, non governo della minoranza». E commentando le dimissioni di Luigi Di Maio da capo politico del Movimento 5 stelle, il leader forzista ha sostenuto: «I 5 Stelle sono uno contro l’altro e rimangono una costola della sinistra». «Sono alla crisi – ha aggiunto Berlusconi -, una crisi inevitabile e anche perché in tutto questo tempo hanno solo approfittato del malcontento e del disgusto di molti cittadini italiani che vedendo la novità avevano sperato in qualcosa di nuovo. Inoltre sono spinti nella loro proposta solo ed esclusivamente dall’invidia sociale».

«GLI IMPRESENTABILI IN FORZA ITALIA? ASPETTIAMO I PROCESSI» «Gli impresentabili? Bisogna vedere e sottoporsi ad un processo per poi constatare se saranno assolti o condannati». Ha commentato inoltre Berlusconi la notizia dei due esponenti azzurri finiti nel mirino della commissione parlamentare Antimafia (qui i particolari). «Aspettiamo – ha aggiunto il leader di Forza Italia – l’esito del processo. Per quanto mi riguarda, mi hanno informato di questa cosa ma non ho avuto modo di conoscere queste persone. Ne ho conosciute altre che sono assolutamente presentabili e sono state inserite nelle nostre liste a sostegno della nostra candidata presidente della Regione Calabria Jole Santelli».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto