Innovazione, Fimiano: «Il 5G è una svolta la Calabria. Serve un assessorato dedicato»

Il candidato al consiglio regionale in una nota lancia l’appello a Jole Santelli affinchè, in caso di vittoria, disponga una delega dedicata al settore e si propone per tale ruolo

CATANZARO «In un mondo globalizzato e dinamico collegato in rete h 24, l’avanzamento tecnologico naturale è rappresentato dal passaggio dal 4G Lte al 5 G». Così in una nota Raffaele Fimiano, candidato al Consiglio regionale della Calabria. «Il 5G permetterà infatti di far connettere tutti i dispositivi con l’affidabilità di un’attuale rete cablata su rete mobile, ovvero disponibile ovunque. Parliamo di videosorveglianza, droni, auto a guida autonoma. OpenSignal, però, prevede che l’avvento del 5G in Italia aggraverà le disparità tra le aree urbane più coperte e quelle più isolate. Infatti, anche se in molte regioni d’Italia ormai si ragiona in ottica 5G, in Calabria in troppe zone non si ha “campo” nemmeno per rispondere ad una semplice telefonata e spesso operazioni ormai quotidiane come condividere una foto, un video o inviare una mail diventa impossibile. – aggiunge ancora Fimiano – Anche Adiconsum Calabria lamenta la scarsa copertura degli attuali gestori della telefonia mobile nelle zone periferiche appena fuori dai centri abitati. Ancora oggi la disponibilità di connettività 4G è molto bassa e spesso si registra l’assenza totale anche in quelle zone a vocazione turistica e non possiamo più permettere uno sviluppo a due velocità. La situazione è disastrosa e la Calabria rischia di restare fanalino di coda dell’Italia e del mondo per cui bisogna attivare tutti gli strumenti necessari per garantire – in linea con le altre regioni al termine della sperimentazione del 2022 – una copertura di rete in tutto il territorio regionale calabrese». Raffaele Fimiano conclude poi con un invito alla presidente Santelli affinché «l’eccellenza delle 200 startup che oggi vivono in Calabria diventino il giardino di una partenza verso un quinquennio pronto ad emergere dallo stallo attuale. Affidando la sua massima disponibilità a collaborare alla nascita di una delega che si occupi di questa importante tematica».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto