A Rende il convegno “GoalBall e Torball – Sport per il riscatto del Disabile Visivo”

L’iniziativa organizzata dalla sede territoriale Uici (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) di Cosenza in collaborazione con l’Uici Consiglio Regionale della Calabria

RENDE La diversità non deve essere considerata un limite. Potrebbe racchiudersi in questa frase la portata del convegno “GoalBall e Torball – Sport per il riscatto del Disabile Visivo”. Iniziativa organizzata dalla sede territoriale Uici (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) di Cosenza in collaborazione con l’Uici Consiglio Regionale della Calabria, che si terrà l’1 febbraio 2020 alle ore 9:30, presso la sala multimediale del Centro Polivalente dell’Uici di Cosenza in via Parigi a Rende. La giornata di riflessione si aprirà con i saluti del presidente regionale Uici, Pietro Testa, del presidente provinciale, Franco Motta, del Presidente Nazionale Uici, Mario Barbuto, del Sindaco del Comune di Rende, Marcello Manna e del Consigliere Regionale, Pierluigi Caputo, cui seguirà la relazione del Vice Presidente della Sezione Uici Cosenza e Responsabile del gruppo giovanile sezionale, Roberto Crocco, e di Giovanni Bilotti, dirigente della Società Sportiva Olympia.

LA PRIMA VOLTA DELLA “OLYMPIA”Quest’anno per la prima volta la neo costituita squadra Olympia Torball, ha partecipato al Torneo Nazionale di Torball di Serie B. I ragazzi dell’Olympia, squadra che si è costituita nell’aprile del 2019, animati da grande passione hanno portato a casa un risultato soddisfacente vincendo 4 partite nelle 2 giornate svolte. Ora la squadra si sta preparando per affrontare una sfida ben più complessa: partecipare al campionato di GoalBall, sport più complesso riconosciuto come Gioco Paraolimpico.

IL TORBALL E IL GOLLBALL Il Torball è uno dei giochi più praticati e più famosi per non vedenti in Italia che, considerata la crescente importanza, è entrato a pieno titolo a far parte degli sport paraolimpici regolamentati nel
dipartimento del CIP (Comitato Italiano Paraolimpico) anche se non è ancora entrato nel Programma dei “Giochi Paraolimpici”.Il GoalBall, invece, è una delle discipline sportive più antiche per l’inclusione delle persone con disabilità visive e nel 1976 ha avuto la sua prima apparizione nei Giochi Paraolimpici.La pratica di questi sport permette di escludere le differenze e incide positivamente sull’autostima del partecipante ma soprattutto sull’autonomia personale di chi lo pratica. Importante sottolineare che queste discipline abbattono quei banali stereotipi sulla pratica dello sport di persone con disabilità.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto