Aiello fa i conti col «fallimento» e lancia l’idea di una «Calabria civica ampia e inclusiva»

Il candidato sostenuto dal M5s alle regionali suona la carica per ripartire con un nuovo progetto: «Si apprende molto dai mancati successi. Questa regione merita tutto l’impegno per creare istanze collettive»

RENDE «Solo per ringraziare tutti gli amici e i conoscenti per l’impegno profuso e il sostegno che hanno manifestato in questa campagna elettorale. È stata una fantastica esperienza, nonostante l’esito numerico, che merita di avere continuità al fine di creare forti aggregazioni sociali in grado di incidere pesantemente sul cambiamento».
Francesco Aiello, il candidato civico sostenuto dal MoVimento 5 stelle nelle recenti elezioni regionali calabresi, fa i conti con un risultato deludente e suona la carica per una immediata ripartenza del partito, in Calabria e non solo.
«È dai fallimenti – scrive – che occorre ripartire, perché si apprende molto anche dai mancati successi. I fallimenti possono e devono essere elogiati». Tale è infatti un risultato che ha visto la sua fazione non ottenere nemmeno un seggio in consiglio regionale. Ma questo non è il momento di desistere, anzi: «Questa regione merita tutto l’impegno per creare istanze collettive a sostegno di una società più equa e con vere prospettive di sviluppo. È in questa direzione – conclude aprendo anche ad alleanze con quanti altri lavorano su istanze e fini comuni o assimilabili a quelli che hanno ispirato il suo programma politico – che dobbiamo continuare a lavorare tutti assieme, allargandoci e contaminandoci con i molti che in Calabria lavorano nella trincea del rispetto della legalità e della ricerca del benessere generalizzato. Creiamo massa per avere una vera, ampia ed inclusiva Calabria Civica».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto