Ospedale di Reggio, confermato l’annullamento del bando per l’assunzione di nuovi infermieri

Il Tar reggino ha bloccato il concorso indetto dal Grande Ospedale Metropolitano Bianchi-Melacrino­ Morelli

REGGIO CALABRIA Il Tar Calabria (sezione di Reggio Calabria) con sentenza n. 1083/2020 pubblicata in data odierna, ha confermato la sentenza con cui lo stesso tribunale amministrativo aveva annullato il Bando di concorso indetto dal Grande Ospedale Metropolitano Bianchi-Melacrino­ Morelli e che prevedeva l’assunzione di 7 infermieri professionali a tempo indeterminato (di cui 3 riservati) ai sensi dell’art.1, comma 543, III periodo della l.208/2015 e dall’art. 20 del d.lgs n. 75/2017 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 30.01.2018. In particolare, il TAR reggino, su istanza di 10 infermieri professionali calabresi in servizio a tempo indeterminato in altre regioni, respingendo le speciose e formalistiche difese dell’Azienda Ospedaliera, aveva annullato il bando concorsuale in quanto emanato, relativamente ai 4 posti non destinati alla stabilizzazione, in aperta violazione dell’art. 30, comma 2bis, Testo Unico del Pubblico Impiego che impone, prima di procedere alla copertura di posti vacanti tramite nuove assunzioni, di ricorrere alla mobilità volontaria anche scorrendo le graduatorie di abilità ancora vigenti ove, per l’appunto, si trovano inseriti i miei assistiti. Il Grande Ospedale Metropolitano aveva proposto appello che i Supremi Giudici Amministrativi hanno rigettato ritenendo validi tutti i motivi di ricorso sollevati dai ricorrenti e respingendo ognuna delle numerosissime eccezioni della difesa ospedaliera.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto