Irto: «Lavorare insieme, ma c’è bisogno di una Giunta nel pieno delle funzioni»

L’esponente del Pd e presidente uscente del Consiglio regionale fa il punto dopo l’incontro con la Santelli: 1Avremo tempo e modo per scontrarsi, ma ora serve unità»

Nicola Irto

«È uno dei momenti più difficili della nostra storia e per questo dobbiamo lavorare insieme, ognuno con le proprie responsabilità e prerogative, per aiutare la Calabria a superarlo». Lo afferma il consigliere regionale del Pd, Nicola Irto, presidente uscente dell’Assemblea legislativa calabrese, in un post su facebook. Irto scrive: «Ho riconvocato il Consiglio regionale per il 18 e il 19 marzo, dopo la seduta saltata nei giorni scorsi. Finalmente entrerà nel pieno delle sue funzioni. È necessario. Soprattutto in questo momento così delicato». Il presidente uscente del Consiglio regionale ricorda poi che «su richiesta della presidente della Regione Jole Santelli, ho partecipato all’incontro tenutosi alla Cittadella di Germaneto per confrontarci sull’emergenza coronavirus. La ringrazio della sensibilità istituzionale dimostrata in questa fase, rinnovandole la disponibilità ad affrontare insieme e con spirito di responsabilità questa situazione. Personalmente – spiega Irto – ho proposto quelle che a mio avviso sono assolute necessità e priorità del momento. Le ho chiesto di mettere in campo un’ampia rimodulazione del Por Calabria per riallocare le risorse europee, con una nuova prospettiva che deve tener conto delle mutate esigenze economico-sociali aggravate dalla crisi del coronavirus. Avremo davanti a noi diversi fronti assai problematici, e alla luce della strutturale ingessatura del bilancio della Regione (che va approvato necessariamente entro il 30 aprile) ho sottolineato che bisogna indirizzare le risorse della programmazione comunitaria sul fatto straordinario e nuovo che questa emergenza ci lascerà, con la speranza che ciò avvenga presto. Ho inoltre sollecitato l’entrata a pieno regime delle task force regionali, sanitaria ed economica. Oltre ovviamente di una Giunta regionale nel pieno delle sue funzioni». Secondo Irto, «la situazione in Calabria è difficile e potenzialmente più pericolosa che altrove, considerata soprattutto la drammatica condizione dei nostri ospedali. Siamo stati informati dell’aumento dei posti in terapia intensiva (90) e subintensiva (310) su tutto il territorio regionale, uno sforzo molto apprezzabile ma che nessuno può prevedere fin d’ora se potrà essere sufficiente. Occorre perciò mantenere altissima l’attenzione su questi temi, oltre che sull’economia che deve fare i conti con la strutturale fragilità del sistema produttivo regionale. Sarebbe troppo facile, per me, mettermi a criticare dall’opposizione. Avremo tempo e modo di scontrarci nel merito delle questioni, ma – conclude Irto – è uno dei momenti più difficili della nostra storia e per questo dobbiamo lavorare insieme, ognuno con le proprie responsabilità e prerogative, per aiutare la Calabria a superarlo».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto