Calabria in soccorso della Lombardia: a Catanzaro due pazienti dal Nord

La Protezione civile contatta l’ospedale “Pugliese Ciaccio” perché i presidi lombardi hanno esaurito i posti letto: tra stanotte e domani i primi trasferimenti. Zuccatelli: «Per noi è un bel segnale, qui situazione ancora governabile»

CATANZARO La Calabria risponde presente nel momento del bisogno, confermando la sua solidarietà. Nelle prossime ore due pazienti positivi al Coronavirus della Lombardia saranno trasferiti all’ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro: il primo, da Cremona, è atteso in Calabria nella notte, e arriverà con un aereo militare, il secondo da Bergamo arriverà nella giornata di domani. La notizia è stata confermata dal commissario straordinario dell’azienda ospedaliera “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro, Giuseppe Zuccatelli, che in giornata è stato contattato dalla Protezione civile: il trasferimento dei due pazienti è motivato dal fatto che la Lombardia ha ormai esaurito i posti letto a disposizione dei contagiati. «La situazione in Lombardia è davvero drammatica, mentre noi – ha commentato Zuccatelli – abbiamo ancora la possibilità di governare la situazione. E il fatto che ci inviano pazienti dalla Lombardia io lo interpreto come un segnale positivo per la Calabria, che fa parte di un sistema di solidarietà nazionale». Zuccatelli, che è anche commissario del Policlinico universitario Mate Domini di Catanzaro e dell’Asp di Cosenza, ha poi rilevato che «in generale, per la Calabria bisogna aspettare la prossima settimana per vedere l’effetto del rientro di molti calabresi dal Nord, comunque noi ci siamo attivati per avere posti letto in rianimazione e malattie infettive bloccando le attività ordinarie,e stiamo riconvertendo le risorse. Anche oggi a esempio – ha spiegato il commissario – abbiamo fatto un punto a Cosenza, attivando 4 posti letto a Paola, 4 posti letto a Cetraro, 4 posti letto a Corigliano Rossano. Al “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro abbiamo raddoppiato i posti letto a Rianimazione e Malattie infettive. Quanto al Policlinico “Mater Domini”, stiamo attivando 24 posti letto, massimo lunedì saranno pronti i primi sei e poi via via gli altri». (a. cant.)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto