Coronavirus, Arpacal dona dispositivi di protezione all’Asp di Vibo Valentia

Il direttore Domenico Pappaterra: «Facciamo il possibile, se necessario anche oltre il ruolo istituzionale che ci compete»

CATANZARO  Non si ferma la gara di solidarietà dell’Arpacal per sostenere gli ospedali della Calabria impegnati nella lotta al Coronavirus. Anche il Dipartimento provinciale di Vibo Valentia, diretto da Clemente Migliorino, ha voluto dare il proprio contributo in termini di dispositivi di protezione individuale da donare al locale nosocomio cittadino. Così come avvenuto già nelle altre province calabresi, oggi il personale del servizio 118 – incaricato a ciò dal commmissario dell’Asp vibonese, Dott. Giuseppe Giuliano – si è recato presso la sede del Dipartimento Arpacal vibonese per ritirare il materiale donato; si tratta di 150 copricalzari ad alta resistenza, 75 tute ad alta resistenza, 100 tute monouso in tessuto/non tessuto, 100 camici monouso in tessuto non tessuto e 24 maschere FFP2.
«Facciamo il possibile, se necessario oltre il ruolo istituzionale che ci compete – ha dichiarato il Direttore generale Arpacal, Domenico Pappaterra – per dare una mano alla nostra terra per resistere e sconfiggere questa pandemia. Sono piccoli e concreti gesti, totalmente condivisi da tutto il personale dell’Agenzia, per manifestare la nostra solidarietà a chi è in prima linea».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto