Orsomarso: «Sul sussidio ai tirocinanti pronto ad andare in deroga»

L’assessore regionale su facebook: «Aspetto che il governo “apra” per il sussidio, altrimenti lunedì forzo la mano»

CATANZARO «La preoccupazione più grande in questo momento è il rischio che si allarghi la distanza sociale». Lo scrive su facebook l’assessore regionale al Lavoro e allo Sviluppo economico Fausto Orsomarso. «Siamo al lavoro – prosegue Orsomarso – sui diversi fronti, anche quello della ripartenza economica per cui lunedì presenterò la nostra idea e lo strumento per garantire liquidità alle imprese turistiche calabresi e in generale a tutte le nostre attività produttive». In un videomessaggio allegato al posti, inoltre, Orsomarso invia anche un messaggio «ai 7000 tirocinanti che – dice giustamente mi scrivono anche in privato allarmati». L’assessore in primo luogo ringrazio il deputato di Fratelli d’Italia, il suo partito, Wanda Ferro, e «anche la deputazione del Pd e anche i colleghi del Pd in consiglio regionale sull’appello che riguarda l’impossibilità, anche avendo le risorse, di poter garantire a 7mila persone, alle prese con un problema che viene da lontano ed è ancora incagliato, un sussidio fisso in questa fase di guerra». Quindi specifica: «Essendo bloccata l’attività dei tirocini, l’Inps non mi permette di pagarli pur avendone le risorse, perché devo giustificare quei tirocini. Io allora attendo la misura del governo, sono sicuro che arriverà, perché – sostiene l’assessore regionale al Lavoro – non riguarda solo i tirocinanti calabresi, quindi massimo rispetto anche per un governo con cui non condivido nulla, ma annuncio con forza che se non dovesse esserci un provvedimento in tal senso andrò in deroga, se non dovesse esserci lunedì chiederò in assessorato al mi direttore generale di anticipare il pagamento dei tirocini che non si possono tenere, perché significa risolvere un problema per 7mila persone. E se qualcuno un domani mi chiamerà a questa responsabilità, sarà una medaglia che mi intesterò, perché in un’economia di guerra, pur avendo la barra dritta nel fare le cose come vanno fatte, bisogna dare un sostegno a chi è in grande sofferenza, ulteriormente ingigantita in questi giorni». Orsomarso conclude: «Attendiamo questo week end, attendiamo le prossime ore, ci arrivano rassicurazioni che l’emendamento di Wanda Ferro sarà accolto dal governo: se non dovesse essere così, forzerò, e lunedì mattina chiederò all’Inps di pagare, anticipando, una mensilità, almeno fino ad aprile, avendone le risorse e calcolando come se questo tirocinio l’avessero fatto. Siamo tutti impegnati, ringrazio il presidente Santelli che con autorevolezza sta gestendo una situazione difficile. Un grande in bocca al lupo a tutti, siamo uniti, non molliamo».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto